E’ iniziata la nuova vita di Daniel Maldini. Il figlio d’arte, campione d’Italia con il Daniel Maldini, ha preferito andare in prestito in una squadra di medio-bassa classifica piuttosto che stare in panchina con i rossoneri. La sua avventura in Liguria, allo Spezia, è iniziata subito bene con il gol in Coppa Italia contro il Como, match in cui è subentrato. Dopo il campo, i microfoni. Oggi è stato infatti il momento delle presentazioni, a pochi giorni dalla prima giornata di Serie A contro l’Empoli. “Lasciare casa è complicato”, ha esordito Daniel, che ha aggiunto: “Avevo però bisogno di giocare, di nuovi stimoli”. Il nuovo numero 30 dei bianconeri dovrà però guadagnarsi la maglia da titolare vista la presenza di Nzola e Verde nel reparto offensivo.
Sull’inizio della stagione ha poi affermato: “Non c’è tempo, bisogna partire forte. Prima facciamo e meglio è”. Oltre a lui, hanno scelto lo Spezia anche Caldara ed Ekdal. L’ex rossonero è convinto: “Stiamo cercando di alzare sempre più l’asticella ed essere sempre più competitivi e portare a casa punti importanti”. Infine, sui motivi della scelta, ha spiegato: “Ho scelto lo Spezia anche per sbocciare, per avere più minuti e continuità. Ora stiamo lavorando con il gruppo, spero di trovare presto la forma fisica giusta”.
Serie A
Milan: escluse lesioni per Tonali ma resta in dubbio per l'Udinese
08/08/2022 ALLE 10:31

Come cambia il Milan con De Ketelaere

Serie A
De Ketelaere: "Ho dovuto cedere qualcosa, ma volevo solo il Milan"
05/08/2022 ALLE 12:30
Calciomercato
Daniel Maldini allo Spezia: arriva dal Milan in prestito
25/07/2022 ALLE 20:38