Bologna-Verona, match valido per la seconda giornata di Serie A 2022/23, si giocherà allo stadio Dall’Ara di Bologna Domenica 21 agosto alle ore 20.45. Di fronte la squadra di Mihajlovic e quella di Cioffi. Vediamo insieme le formazioni delle due squadre.

Probabili formazioni

BOLOGNA (3-4-2-1): Skorupski; Bonifazi, Medel, Lykogiannis; Cambiaso, Schouten, Dominguez, Lykogiannis; Soriano, Sansone; Arnautovic. All. Mihajlovic
Serie A
Allegri: "Juve ordinata e brava a non strafare. Milik? Sa giocare..."
3 ORE FA
Squalificati: Ferguson, Soumaoro
Indisponibili: nessuno
VERONA (3-5-2): Montipò; Dawidowicz, Günter, Retsos; Faraoni, Ilic, Hongla, Tameze, Lazovic; Henry, Lasagna. All. Cioffi
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Ceccherini

Statistiche Opta

Il Verona ha vinto 11 delle 46 sfide in Serie A contro il Bologna (20N, 15P) compresa l’ultima (2-1 al Bentegodi lo scorso 21 gennaio, reti di Caprari e Kalinic per i veneti, Orsolini per gli emiliani). L’Hellas non ottiene due successi di fila nel massimo campionato contro la formazione rossoblù dal 1978.
Il Bologna ha ottenuto un clean sheet in tre degli ultimi quattro confronti casalinghi contro il Verona nel massimo campionato. In generale, i rossoblù hanno tenuto la porta inviolata nel 50% delle sfide contro i veneti in Serie A (23 volte in 46 gare).
Il Bologna – ko nel primo match con la Lazio – non subisce due sconfitte consecutive nelle prime due partite giocate in un campionato di Serie A dalla stagione 2015/16, quando alla guida degli emiliani c’era Delio Rossi.
Il Verona – sconfitto all’esordio dal Napoli – nello scorso campionato ha rimediato due sconfitte nelle prime due gare di Serie A: i veneti, però, non hanno mai perso entrambe le prime due gare della stagione in due massimi campionati consecutivi (è accaduto nel 1989/90 e nel 1991/92, ma nel mezzo l’Hellas giocò in Serie B)
Il Verona ha subito 17 gol nelle ultime otto partite disputate in Serie A (oltre due di media a match): i veneti non ottengono un clean sheet in campionato dal 4 aprile scorso contro il Genoa.
Il Bologna è la squadra che ha schierato l’11 titolare più vecchio nel primo turno di questo campionato (29 anni e 280 giorni di media); quella emiliana è insieme all’Inter una delle due sole formazioni ad aver superato i 29 anni di età media nello Starting XI.
Il Bologna è sia la squadra che ha vinto meno contrasti (quattro) nella prima giornata di campionato, sia quella che ha chiuso con la percentuale di contrasti vinti più bassa (31%).
Roberto Soriano, che non segna dal 14 marzo 2021 in Serie A, ha nell’Hellas Verona una delle due vittime preferite nel massimo torneo (quattro gol come contro il Parma): per lui, in 10 sfide con i veneti nella competizione, quattro reti e due assist, incluso quello nella sfida più recente dello scorso gennaio 2022.
Thomas Henry ha segnato in tutte le ultime tre partite giocate in Serie A: in questo parziale conta anche una rete al Bologna, nel 4-3 al Penzo di Venezia dello scorso 8 maggio.
Da aprile in poi, Marko Arnautovic ha messo a segno sei gol in Serie A sui 13 totali realizzati dal Bologna (il 46%): in questo arco temporale solo Lautaro Martinez e Ciro Immobile (sette ciascuno) ne hanno realizzati più dell’austriaco nel massimo campionato.

Fantacalcio: i consigli per la 2a giornata di Serie A

Serie A
Allegri: "Bello spirito, ma per lo Scudetto serve un passo alla volta"
12 ORE FA
Serie A
Juve-Bologna 3-0, pagelle: Vlahovic fa la differenza
12 ORE FA