Anche l'Udinese potrebbe presto cambiare proprietà e finire in mano ad un fondo statunitense. Sono indiscrezioni del quotidiano specializzato "Il Sole 24 Ore" secondo cui la gestione della famiglia Pozzo potrebe chiudersi a sorpresa dopo 36 anni al timone della società friulana: in base a informazioni trapelate da ambienti newyorkesi, Pozzo avrebbe avuto degli approcci preliminari con un gruppo finanziario americano, nello specifico una Spac, una Special purpose acquisition company, uno strumento finanziario che Oltreoceano sta avendo successo anche nel mondo dello sport.
Nulla è ancora deciso, si parla di discorsi embrionali, però non è un caso che anche l'Udinese sondi il terreno in questo senso dopo due annate con bilancio in perdita, una rarità per un club da sempre in attivo e famoso per le grandi plusvalenze fatte sul mercato. Anche a causa del Covid, la società friulana ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2021 con il rosso più elevato nell’era Pozzo, pari a 36,8 milioni di euro, dopo aver chiuso in perdita anche l’esercizio al 30 giugno 2020 per 10 milioni.
Serie A
Spalletti: "Scudetto? Con Udinese abbiamo visto che basta poco per..."
12/11/2022 ALLE 17:36
L'operazione, se mai andasse in porto, potrebbe portare l'Udinese alla borsa di Wall Street. Inoltre, pare che nell'operazione sia coinvolto anche 890 Fifth Avenue Partners Llc, un gruppo finanziario newyorkese specializzato in media e sport, che nello scorso maggio ha stretto una partnership con la Spac Group Nine Acquisition Corp.
Serie A
Il Napoli resiste alla rimonta dell'Udinese: 3-2 al Maradona
12/11/2022 ALLE 13:50
Serie A
Spalletti: “Rigorino con l'Empoli? Sui giornali cose divertenti”
11/11/2022 ALLE 15:20