Sabato 8 ottobre alle ore 18 riflettori puntati su San Siro. Il Milan di Pioli ospita la Juventus di Allegri per una sfida che può avere un peso enorme sul prosieguo della stagione delle due squadre. Le fatiche di Champions League potrebbero farsi sentire, in particolare per i rossoneri alle prese con l'emergenza infortunati e reduci dal 3-0 subito in casa del Chelsea. La Juventus si è rinvigorita grazie alle vittorie contro Bologna e Maccabi Haifa, ma il test contro i campioni d'Italia sarà di ben altra difficoltà. L'ultimo precedente racconta di una partita senza emozioni e completamente bloccata dalla tattica (0-0, il 23 gennaio 2022). Il momento è diverso, ma è difficile identificare una netta favorita. Abbiamo per questo analizzato le probabili formazioni ruolo per ruolo, confrontando i giocatori delle due squadre. Le regole d'ingaggio: i segni 1 e 2 indicano rispettivamente la prevalenza della formazione di Pioli o di quella di Allegri, il segno X un sostanziale equilibrio. Nel giudizio si è tenuto conto sia del valore assoluto dei giocatori, sia del loro attuale stato di forma.

Allegri: "Gli ultimi 15 minuti ci fanno capire che i problemi non sono risolti"

Tatarusanu-Szczesny 2

Mondiali
🗣 Twitch LIVE! Juventus Shock, Olanda-Qatar e Ecuador-Senegal: primi verdetti
UN' ORA FA
Il sostituto di Maignan ha mostrato qualche incertezza sia a Empoli che a Londra contro il Chelsea, motivo per cui il confronto lo vince il polacco della Juventus che ha ripreso il posto da titolare dopo i problemi alla caviglia.

Szczesny: "Impatto Milik? Non mi ha stupito, fa gol e ha tanta qualità"

Dest-Danilo 2

Le tante assenze in casa Milan hanno portato l'ultimo arrivato Dest a completare la linea a 4 di Pioli. Contro il Chelsea si sono visti limiti evidenti anche dettati dalle poca esperienza nello scacchiere di Pioli. Danilo, dal canto suo, conferma di essere un giocatore utile e tatticamente duttile, l'ideale per ogni allenatore.

Kalulu-Bremer 1X

Centrali difensivi di alto profilo per le due squadre. Kalulu è tra i più in forma nel Milan e - per freschezza atletica e modo di stare in campo - sembra offrire maggiori garanzie al momento rispetto al centrale juventino. In sintesi: duello equilibrato con una leggera prevalenza per il rossonero.

Bremer: "Lavoriamo sul non prendere gol, il mister ci tiene"

Tomori-Bonucci X

Stranamente poco sicuro e impacciato a Stamford Bridge contro il Chelsea, Tomori avrà grandi motivazioni e l'immediata chance di riscattarsi contro la Juventus. Bonucci, oltre che guida della retroguardia, è il primo regista della squadra e sa esaltarsi in partite come questa. Il confronto diretto tra i due finisce in parità.

Hernandez-Alex Sandro 1

Il recupero di Theo Hernandez, che andrà a ricomporre il binario di sinistra con Leao, è fondamentale per i rossoneri: la sua spinta sulla sinistra può infatti rivelarsi determinante negli equilibri del match. Alex Sandro, invece, è ancora il lontano parente del giocatore ammirato qualche anno fa. Qui il duello dice Milan senza alcun dubbio.

Theo Hernandez in azione durante Milan-Inter - Serie A 2022-23

Credit Foto Getty Images

Bennacer-Locatelli 1

In mediana il Milan sembra avere qualcosa in più. Bennacer si sta esprimendo a ottimi livelli ed è sempre più consapevole della sua importanza in campo. Locatelli, invece, ha avuto un avvio di stagione piuttosto anonimo e ha bisogno di trovare continuità di rendimento. Qui il segno è 1.

Tonali-Cuadrado 1

Qui il duello, per motivi tattici, vede affrontarsi due giocatori che ricoprono due ruoli profondamente diversi. Per leadership in mezzo al campo, personalità e doti tecniche il centrocampista del Milan in questo momento si fa preferire rispetto allo juventino, che non ha ancora trovato la via del gol e si sta rivelando meno incisivo del solito in questo primo scorcio di stagione.

Tonali scherza sul paragone con Gerrard: "Lui mi fa ricordare una finale..."

Krunic-Rabiot 2

Il bosniaco è un giocatore molto prezioso nello scacchiere di Pioli, soprattutto per la sua capacità di adattarsi a diversi ruoli dalla metà campo in su. Tuttavia in questo caso la preferenza va al centrocampista francese della Juve, che mercoledì in Champions si è messo in luce con una splendida doppietta al Maccabi. Piede caldo, il suo.

Adrien Rabiot esulta durante Juventus-Maccabi Haifa - Champions League 2022-23

Credit Foto Getty Images

De Ketelaere-Kostic 2

Il belga fatica a decollare e - dopo la prova a dir poco opaca contro il Chelsea in Champions - è finito espressamente nel mirino della critica per la prima volta da quando è in Italia. L'esterno della Juventus, invece, pur non brillando per continuità, ha già un gol e 4 assist al suo attivo. Il duello, quindi, lo vince lui.

Leao-Milik 1

Il portoghese ha qualità superiori e di fatto rappresenta l'uomo in più del Milan degli ultimi due anni. I pericoli creati dalla squadra di Pioli nascono quasi sempre dai suoi strappi. Milik ha avuto un impatto fantastico con la nuova squadra e il suo apporto in fase realizzativa ha subito convinto l'ambiente. tuttavia il polacco non è al meglio e - anche per questo - il duello lo vince il milanista.

Allegri: "Milik sta molto meglio, col Milan dovrebbe esserci"

Giroud-Vlahovic X

Vlahovic sta crescendo di condizione e in coppia con Milik sembra avere trovato un'intesa molto interessante e promettente. Attenzione però a Giroud, che nelle partite che contano lascia quasi sempre il segno. Qui il duello non può che concludersi in parità.

Allegri: "In trasferta non abbiamo ancora vinto. Magari col Milan..."

Serie A
Juve: da Buffon a Tevez e CR7, la Top 11 dell'era Andrea Agnelli
2 ORE FA
Serie A
Juve, crolla il titolo in borsa: sospeso per eccessiva volatilità
6 ORE FA