Lazio-Bologna, match valido per la prima giornata di Serie A 2022/23, è terminato sul punteggio di 2-1, frutto dei gol Arnautovic, Immobile e dell'autorete di Lorenzo De Silvestri. Con questo risultato i biancocelesti agguantano il Milan e l'Inter al primo posto. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara.
Serie A 2022-2023, la classifica aggiornata | Serie A 2022-2023, calendario e risultati | Serie A 2022-2023, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Lazio, lo stipendio di Claudio Lotito: i guadagni nel 2021/22
4 ORE FA

Le pagelle della Lazio

Luis MAXIMIANO 2 – Mamma mia che esordio: espulso dopo sei minuti per aver raccolto la palla con le mani fuori dall’area di rigore. C’è qualcosa di peggio?
Manuel LAZZARI 7.5 – Un’ira di Dio. Provoca l’espulsione di Soumaoro nel recupero del primo parziale, innesca l’autorete di De Silvestri e fa impazzire Cambiaso per tutto il secondo tempo. Prestazione clamorosa. (Dall’84’ HYSAJ SV)
PATRIC 6 – Arnautovic gli fa passare 30 minuti d’inferno, poi torna in carreggiata e guadagna la sufficienza con una buona ripresa.
Alessio ROMAGNOLI 6 – La coppia con Patric è tutta da collaudare: balla pericolosamente nel primo tempo; naviga più tranquilla nel secondo.
Adam MARUSIC 6 – Lazzari è in formato nazionale; lui si limita a controllare le iniziative del Bologna e a fornire copertura difensiva.
Danilo CATALDI 5.5 – Dopo l’espulsione di Maximiano è costretto a fare un lavoraccio di pazienza e fatica. Alcune volte ci riesce, altre volte no. (Dal 65’ LUIS ALBERTO 6 – Doveva partire, invece è rimasto. Entra con la faccia giusta, con la voglia di essere protagonista)
Sergej MILINKOVIC-SAVIC 6.5 – Qualche tocco di classe e l’assistenza meravigliosa per il gol di Immobile. Il sergente ha iniziato con il piede giusto (Dall’84’ VECINO SV)
Toma BASIC SV – Impossibile valutare. Esce dopo otto minuti per fare spazio al secondo portiere Provedel. (Dall’8’ PROVEDEL 6.5 – Grande intervento in uscita bassa sul tentativo di De Silvestri)
Mattia ZACCAGNI 5 – Salta a ripetizione Soumaoro causando la prima ammonizione del bolognese, ma nel complesso non è continuo e si macchia del fallo da rigore su Sansone.
Ciro IMMOBILE 7 – Si fa vedere dalle parti di Skorupski con un bel mancino incrociato, poi a dieci minuti dalla fine non perdona e timbra la vittoria della sua Lazio. 183 gol in Serie A: come Batistuta.
Felipe ANDERSON 6 – Anche lui come Zaccagni non è particolarmente preciso, però lascia intravedere qualche sprazzo del miglior Felipe. Appena trova la quadra può tornare devastante. (Dall’84’ CANCELLIERI SV)
All. Maurizio SARRI 6.5 – Imposta il menù a base di ritmo alto e pressing ultra-offensivo, ma dopo appena sei minuti è costretto a cambiare atteggiamento. Il primo tempo è di pura sofferenza, poi l’espulsione di Soumaoro riequilibra tutto. Ottimo secondo tempo: a livello atletico si vede un bel lavoro.

Immobile durante Lazio-Bologna

Credit Foto Getty Images

Le pagelle del Bologna

Lukasz SKORUPSKI 6 – Una grande parata su Immobile attorno al quindicesimo. Incolpevole su entrambi i gol della Lazio.
Adama SOUMAORO 4 – Picchia Zaccagni per tutta la partita, prende il cartellino giallo al 40° e in cinque minuti completa la frittata stendendo Lazzari lontano dalla porta e finendo anzitempo sotto la doccia. Disastroso...
Charalampos LYKOGIANNIS 5.5 – Non è il suo ruolo un po’ si vede, ma nel complesso non se la cava malissimo. (Dal 65’ KASIUS 6 – Ha tanta voglia, ma deve necessariamente incanalarla nel verso giusto)
Gary MEDEL 5.5 – Molto nervoso per tutti i 90 minuti. Cerca il contatto con tutti, alcune volte esagerando. Solido in avvio, sommerso nella ripresa.
Lorenzo DE SILVESTRI 5 – Partita speciale contro la sua "mamma calcistica" macchiata dall’errore sottoporta al ventesimo e dall’autorete che rimette in pista la Lazio.
Nico DOMINGUEZ 5.5 – La sua prestazione è la fotografia del Bologna visto all’Olimpico. Bellissimo da vedere nel primo tempo, invisibile nella seconda parte. (Dal 74’ BARROW 6 – Tenta la conclusione un paio di volte)
Jerdy SCHOUTEN 6 – Sempre ordinato e preciso. Una macchina da 6 in pagella.
Andrea CAMBIASO 5.5 – I primi 20/25 minuti sono da manuale, sia offensivo che difensivo, poi sale in cattedra l'MVP Manuel Lazzari e lui soffre tremendamente. Nel finale viene saltato a ripetizione. (Dall’86’ VIGNATO SV)
Nicola SANSONE 6 – Voglioso di fare, ma agitato e impreciso. Ha il grande merito di conquistare il rigore bruciando l’intervento di Zaccagni. (Dal 46’ BONIFAZI 5.5 – Non riesce a fermare l’ondata biancoceleste)
Roberto SORIANO 6 – Ottimi movimenti tra le linee e grande qualità di passaggio in superiorità numerica. Esce particolarmente affaticato. (Dal 65’ AEBISCHER 5.5 – Si nota solo per l’ammonizione a pochi minuti dal termine)
Marko ARNAUTOVIC 6.5 – Primo tempo enciclopedico: gol, assistenze deliziose e il controllo del pallone e dello spazio. Nella ripresa, complice il calo del Bologna, non la prende mai.
All. Sinisa MIHAJLOVIC 5.5 – Prima della partita aveva detto che una sconfitta contro la Lazio gli avrebbe dato meno fastidio, ma considerando come si era messo il match dopo appena sei minuti siamo convinti che non lo farà. L’espulsione di Soumaoro e il rovinoso calo fisico crocefiggono i suoi ragazzi dopo un grande primo tempo.

Mihajlovic: "Tifo Lazio, se perdo con loro mi rode di meno"

Serie A
Fiorentina-Lazio: probabili formazioni e statistiche
8 ORE FA
Serie A
Bologna-Sampdoria: probabili formazioni e statistiche
8 ORE FA