L'eliminazione del Sassuolo contro il Modena è l’ultima in ordine cronologico, e probabilmente la più rumorosa, di ben cinque squadre di Serie A che terminano la propria cavalcata soltanto ai 32esimi di Coppa Italia, ovvero al loro primo impegno ufficiale della stagione. Tutte sconfitte da una formazione del campionato cadetto. Oltre ai neroverdi, si sono registrate le cadute di Lecce (2-3 contro il Cittadella ai supplementari), Empoli (anch'egli ko dopo 120' contro la SPAL), Salernitana (0-2 dal Parma) e Verona (il tonfo più pesante, 1-4 casalingo contro il Bari).
Di clamorose uscite già ad agosto se ne sono viste in questo torneo, ma mai così tante nello stesso momento. La nuova formula applicata dalla scorsa stagione, che vede impegnati i club del massimo campionato già dal primo turno anziché dal terzo ed esclude quasi tutte le società di Serie C, potrebbe aver dato i suoi frutti in termini di imprevedibilità. Allo stesso tempo, tuttavia, è preoccupante scoprire così tante squadre di Serie A così in difficoltà ad una settimana dall’inizio del campionato. Vero che, si sa, questa è una competizione snobbata, eppure le cinque eliminate hanno messo in mostra un undici quasi interamente di potenziali titolari.

La delusione del Verona dopo la sconfitta con il Bari in Coppa Italia

Credit Foto LaPresse

Serie A
La nuova Juve sogna di ripartire dal tandem Marotta-Allegri
3 ORE FA

Squadre in ritardo? Vero, ma questa Serie B...

Difficile trarre giudizi sulla base di poche partite ancora. L’impressione più realistica è che si tratti di un ritardo di condizione che, purtroppo, non riguarda solo le squadre imputate: diverse big hanno pagato lo scotto nelle ultime amichevoli, tra cui una Juventus che dimostra di essere un cantiere ancora aperto dopo la castigata dell’Atletico Madrid, che a questo punto si sente più “sollevata” dall’incrociare alla prima giornata il Sassuolo, equivalentemente indietro di preparazione, alle prese con le trattative di mercato (vero che Raspadori ha giocato tutti e 95 i minuti al Braglia, ma chiaramente con la testa a Napoli) e in crisi di nervi; neanche l’Inter è riuscito a tenere il confronto con le spagnole nell’ultimo incontro, ma pure i nerazzurri fronteggeranno subito una delle escluse in Coppa Italia. Attenzione allora a questo avvio di stagione prima del previsto: potrebbe offrire molte sorprese nelle battute iniziali. Senza dimenticare inoltre al fatto che il calciomercato chiuderà dopo la quarta giornata e molte formazioni, tra cui quelle uscite al primo turno di Coppa, sono ancora incomplete.
Non va dimenticato però di quanto si sia parlato negli ultimi mesi della riscoperta della Serie B, un campionato che ritrova tante nobili e altre società ricche di tradizione risalite dopo il fallimento. Sarà una competizione molto dura, forse per questo le cinque squadre che hanno sovvertito i pronostici in Coppa Italia (oltre ad essere accomunate dal fatto di farsi trovare al via con ambizioni di alta classifica) si sono presentate già in discreta condizione. Contemporaneamente, però, quanto si è discusso recentemente del calo di livello e di interesse della Serie A? E se la tanto poco considerevole Coppa Italia abbia messo ulteriormente in luce il bisogno di un cambio di rotta nel massimo campionato? È presto per trarre conclusioni, ma il campanello d’allarme potrebbe tornare a suonare imminentemente.

Tutte le maglie della nuova stagione della Serie A

Serie A
Maldini e Massara volontari per un giorno all'Opera San Francesco
UN GIORNO FA
Serie A
Juve: "rischi di esclusione da campionato e coppe" nella relazione finanziaria
UN GIORNO FA