Altro giro di bestemmie e niente squalifica. È dura capire quella che è la metodologia per definire un comportamento da squalifica e una da 'semplice' multa. Questo è quello che si può evincere dalla sanzione comminata a Andrea Sottil, allenatore dell'Ascoli, per le bestemmie riferite durante il match tra Reggiana e Ascoli dello scorso 14 febbraio. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia ne arrivano addirittura 12 da parte del tecnico dei marchigiani come scritto proprio dal comunicato della FIGC. Squalifica come capitato a qualcuno tra giocatori e allenatori (tipo Cosmi)? No, multa da 1250€.
Il tecnico dell'Ascoli ha pronunciato ripetutamente, per circa 12 volte, espressioni blasfeme durante il match Reggiana-Ascoli. [Il comunicato della FIGC]
1250€ di multa, facendo due conti viene circa 104,17€ a bestemmia. Questa la sentenza a carico di Sottil, un po' diverso da quanto fatto con Serse Cosmi al debutto sulla panchina del Crotone che fu invece squalificato per un turno. Ci vien da chiedere: qual è a questo punto la discriminante?
Serie B
Dalla Serie B ad Harvard: la strana storia di Alessandro Arlotti
17/03/2021 A 21:02

Cosmi al Crotone: il tecnico-motivatore torna in A

Serie A
Cosmi: "Squalifiche per bestemmia? Siamo in uno stato laico"
13/03/2021 A 10:07
Serie B
L'Ascoli scopre il tesoro Sabiri; la Salernitana vola
27/12/2020 A 21:54