Il gip del tribunale di Brescia ha rigettato la richiesta di arresti domiciliari per il presidente del Brescia calcio Massimo Cellino: non c'erano gli elementi per procedere. La richiesta era scattata nell'ambito dell'inchiesta sui reati finanziari. Oltre a Cellino, la richiesta dei domiciliari era stata avanzata anche per la moglie del presidente del Brescia, un componente del consiglio d'amministrazione del club e due stretti collaboratori. La procura ha presentato ricorso al Riesame: l'udienza è fissata per il 16 marzo.
Serie B
L'Empoli non vince più: Monza, Venezia e Salernitana accorciano
21/02/2021 A 21:58
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (02/08)
02/08/2021 A 20:14
Calciomercato 2020-2021
Milan, ufficiale: Tonali a titolo definitivo
08/07/2021 A 15:19