I risultati della 18a giornata

sab. Ascoli-Cremonese 1-4 [31' Veleri (C), 39' Buonaiuto (C), 44' Eramo (A), 70' Di Carmine (C), 91' Vido (C)]
sab. Como-Reggina 1-1 [16' Rigoberto Rivas (R), 55' Cerri (C)]
Serie B
Controsorpasso Pisa, cade il Brescia (ora 3°). Il Parma non ingrana
05/12/2021 A 23:00
sab. Cosenza-Pisa 0-2 [9' Touré (P), 52' rig. Cohen (P)]
sab. Crotone-Pordenone 4-1 [9' rig. e 69' Maric (C), 19' Borello (C), 26' rig. Butic (P), 76' Kargbo (C)]
sab. Frosinone-SPAL 4-0 [33' e 38' Zerbin (F), 45'+1 e 71' Gatti (F)]
dom. Alessandria-Parma 0-2 [31' Franco Vazquez (P), 42' Benedyczak (P)]
dom. Brescia-Cittadella 1-1 [52' Antonucci (C), 71' Moreo (B)]
dom. Perugia-Ternana 1-1 [30' Kouan (P), 48' Pettinari (T)]
dom. Benevento-Monza rinviata per Covid
lun. Lecce-Vicenza rinviata per Covid

Classifiche e calendario

Serie B 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie B 2020-2021, calendario e risultati | Serie B 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Match of the day: Ascoli-Cremonese 1-4

Terzo successo consecutivo per la frizzante e giovane Cremonese di mister Fabio Pecchia. Roboante poker calato al "Cino e Lillo Del Duca" di Ascoli. Vantaggio grigiorosso al 31' con la bordata mancia da fuori di Emanuele Valeri, cui fa eco 8' più tardi Buonaiuto: filtrante di Fagioli, finta e controfinta dell'ex Perugia e Leali inesorabilmente battuto in uscita. L'Ascoli riapre il match al 44': cross dalla sinistra di Dionisi e colpo di testa vincente di Eramo, che torna al gol dallo scorso gennaio. La gara resta in sostanziale equilibrio fino al 70', minuto in cui Samuel Di Carmine cala il tris, insaccando sulla linea di porta la palla con cui Gaetano supera Leali. Ispiratore dell'azione vincente, Luca Vido, che al 91' fa poker, a rimorchio su azione insistita di Baez. Finisce 1-4, grigiorossi a 32 punti, a -2 dal secondo posto.

Ascoli-Cremonese 1-4, Serie B 2021-2022: l'esultanza della Cremonese dopo il gol di Emanule Valeri. Foto di Danilo Di Giovanni per Getty Images

Credit Foto Getty Images

Top: Frosinone

Dopo la bruciante sconfitta in rimonta di Monza, torna il sorriso in casa Frosinone. Grazie, anzitutto, allo scatenato Alessio Zerbin. L'ex Pro Vercelli, di proprietà del Napoli porta avanti i Ciociari al 33' con un pallonetto da impazzire su triangolazione chiusa da Zampano. Passano 5' e, sempre su assist di Zampano, l'esterno offensivo novarese insacca sulla linea di porta. Prima della fine del primo tempo, rete in mischia del difensore Federico Gatti su doppia papera in uscita di Seculin sugli sviluppi di un corner. Sempre da calcio d'angolo, battuto da Ciano, lo stesso Gatti (fino a due anni fa al Verbania, in Serie D) realizza al 71' la sua doppietta personale con un'autentica frustata in elevazione. E' 4-0: il Frosinone di Grosso torna a farsi vivo in zona playoff.

Flop:

Cosenza Appena due punti nelle ultime 8 partite. Per il Cosenza è crisi nera. E nemmeno il ritorno in panchina di Roberto Occhiuzzi lo scorso 8 dicembre (al posto dell'esonerato Marco Zaffaroni) sembra aver ridato slancio ai Lupi della Sila. Dopo il pareggio contro il Pordenone, ecco una nuova sconfitta. Certo, contro l'avversario più ostico in assoluto, il Pisa capolista, che al "San Vito-Marulla" s'impone 2-0. Un gol per tempo: Touré in tap in al 9' sulla respinta di Matosevic e Cohen, a inizio ripresa, su rigore conceso per atterramento di Carraro ai danni di Masucci. I toscani, con 38 punti, allungano a +4 sul secondo posto, approfittando del pareggio casalingo del Brescia contro il Cittadella e aggiudicandosi così il titolo platonico di campioni d'inverno. Cosenza sempre diciassettesimo a quota 16.

Il consiglio per gli acquisti: Giuseppe Borello (Crotone)

Il Crotone torna al successo dopo oltre due mesi di astinenza (era il 16 ottobre, 2-1 all'attuale capolista Pisa). In panchina c'era Francesco Modesto, rientrato in settimana dopo il breve e infruttuoso regno ad interim di Pasquale Marino: 4-1 al fanalino Pordenone e macchina riavviata in ottica salvezza. Obiettivo inconsueto per una rosa, come quella della neoretrocessa dalla Serie A, di così grande valore. In mezzo alle reti pitagoriche di Maric (doppietta) e Kargbo, quella del momentaneo 2-0 è firmata Giuseppe Borello. Esterno offensivo classe 1999, catanzarese di nascita e di proprietà del Crotone, è il classico piccoletto d'attacco in grado di farsi largo tra dribbling e accelerazione. Pupillo di Modesto, quest'ultimo provò a lanciarlo in Serie C con la maglia del Cesena e, l'anno scorso, della Pro Vercelli, con risultati non esattamente esaltanti tanto che Borello tornò alla casa madre a gennaio. Quest'anno, la grande chance in cadetteria, coronata dal primo gol di sabato, in categoria con uno spettacolare destro al volo da fuori.

Il momento social

Buffon: "Per essere ancora forte mi serve motivazione: Parma è la scelta giusta"

Serie A
Berlusconi: “Monza in A, Champions al Milan e Scudetto al Napoli? Firmo subito"
02/10/2021 A 11:05
Serie B
Nuovo ribaltone Cremonese-Lecce. Il Pordenone torna in C
18/04/2022 A 22:22