La carriera dal allenatore di Daniele De Rossi comincia con un pareggio. La sua SPAL, infatti, impatta per 0-0 sul campo del Cittadella in una partita piuttosto intensa e segnata dalla espulsioni per i padroni di casa di Danzi (44') e Branca (90+6'). Il club ferrarese si porta dunque al dodicesimo posto nella classifica della Serie B, appaiato proprio ai rivali odierni e due punti sopra l'attuale quota playout. Il prossimo ostacolo per i biancoazzurri sarà il Cosenza, nell'esordio casalingo di DDR al "Mazza". Queste le parole dell'ex giocatore della Roma nel post partita ai microfoni di Sky Sport.
"Partita non bellissima, sapevamo che poteva essere spigolosa. Noi dobbiamo lavorare sui principi che abbiamo provato a toccare in questi primi giorni. Tante squadre perdono qui a Cittadella; si può fare tanto meglio dal punto di vista tecnico e fisico, ma questo lo andremo a sistemare. Io a mio agio? Mi dimenticavo della linea tratteggiata, ma migliorerò anche su questo. L'arbitro ha arbitrato un'ottima partita, la prima espulsione c'era e doveva aiutarci e invece siamo andati troppo di fretta nel cercare la giocata. Avevo chiesto di andare larghi per poi ritornare dentro e loro ne avevano tanti in mezzo. E' andata così, i ragazzi hanno fatto una partita di grande cuore e li ringrazio. Non so se allenerò sei mesi e poi smetterò o se lo farò per 30 anni vincendo tutto. Di sicuro questo giorno non me li dimenticherò mai e sono felice di averlo fatto con loro".
Serie B
Bufera Portanova: il Genoa lo manda in tribuna dopo l'insurrezione dei tifosi
5 ORE FA

Daniele De Rossi, quella volta che si travestì per tifare la Roma in Curva Sud nel derby

Serie B
Ternana-Cagliari 1-0, Falletti su rigore: capolinea Liverani
IERI ALLE 00:42
Serie B
Portanova, condannato a 6 anni ma il Genoa non lo sospende: potrà giocare
IERI ALLE 15:44