Non accennano a placarsi le polemiche riguardo alla Nazionale spagnola di calcio femminile: negli ultimi mesi si è incrinato il rapporto tra le calciatrici e il Commissario Tecnico della Roja, Jorge Vilda, al punto da minacciare di non indossare più la maglia della Nazionale finché a guidarla ci sarà l’allenatore appena menzionato. Il tutto è avvenuto tramite uno scambio di mail tra calciatrici e Federazione Spagnola: in prima istanza quindici giocatricihanno per l’appunto dichiarato di rinunciare a rappresentare il proprio Paese dal momento che, sulla panchina, vi è Jorge Vilda, sotto la cui guida non è consentito allenarsi nelle “migliori condizioni psicologiche”.
Non è chiaro a cosa si faccia riferimento, sta di fatto che la frattura tra le 15 giocatrici e il Commissario Tecnico appare insanabile; la Federazione è stata dunque costretta a intervenire, con un’altra mail (resa nota da Marca) nella quale viene giudicato inammissibile un simile comportamento. Inoltre, non sono ben accette pressioni né è da mettere in discussione il lavoro dello staff tecnico, che gode di tutta la fiducia del caso da parte della stessa Federazione. Per il momento non è arrivata una controrisposta delle giocatrici, che però hanno ricevuto l’appoggio anche di una stella come Megan Rapinoe alla decisione presa.
Euro 2022
La Germania batte 2-0 la Spagna e vola ai quarti
12/07/2022 ALLE 21:04

Rapinoe in lacrime dopo la sentenza contro il diritto all'aborto

Euro 2022
Spagna e Germania volano: poker rifilati a Finlandia e Danimarca
08/07/2022 ALLE 19:35
Friendlies
Europei 2022: Inghilterra-Spagna 2-1 dts, le inglesi in semifinale
20/07/2022 ALLE 21:56