Dalle stelle alle stalle. L'ex attaccante dell’Inter Eder, negli ultimi tre anni giocatore del Jiangsu FC, ha rilasciato alcune dichiarazioni all’Oriental Sport Daily. L'italobrasiliano ha lanciato accuse pesanti nei confronti del Gruppo Suning, a seguito della decisione di quest’ultimo di chiudere con le attività calcistiche in Cina. "Suning non vuole più investire nel calcio", ha esordito l’attaccante. "Hanno mancato di rispetto a tutti i dipendenti e ai giocatori, ci hanno semplicemente lasciato senza stipendio e non ci hanno permesso di giocare in altri club. Abbiamo fatto un’impresa per Suning Group, ma non abbiamo ricevuto il trattamento e il rispetto che avremmo meritato".
"Se il gruppo Suning fallisse, potrei anche capirlo. Siamo stati rinchiusi in hotel per diversi mesi, diffondendo il nome di Suning nel mondo, ma abbiamo ricevuto un trattamento del genere senza alcun rispetto", le parole di Eder, riportate da Calciomercato.com. In chiusura, un’ultima battuta sul direttore generale del club: "Il direttore generale si è sempre dimostrato un bugiardo. Ci aveva detto che con il tempo ci avrebbe dato quanto ci spettava ma non ha mai rispettato quello che ci aveva promesso".
Serie A
Suning, ufficiale l'addio al Jiangsu: sciolto il club cinese
28/02/2021 ALLE 08:14

Eder in gol, Suning campione e Cannavaro ko: gli highlighs

Serie A
Inter: "Suning manterrà impegni con o senza partner"
26/02/2021 ALLE 10:02
Serie A
Inter: Suning sospesa in Borsa. Ora che succede?
25/02/2021 ALLE 17:35