Scenario sempre più fosco per l'Fc Jiangsu, per il quale si apre anche la pista della vendita simbolica da parte del gruppo Suning: secondo alcune fonti citate da Titan Sports, la famiglia Zhang è pronta a cedere il club anche per la somma simbolica di un centesimo, a condizione di assumersi la responsabilità del debito, stimato in 500 milioni di yuan, pari a oltre 63 milioni di euro, la maggior parte del quale derivante da stipendi non pagati. Lo scenario peggiore per il club campione di Cina resta quello dello scioglimento. Succederebbe se Suning non riuscisse a raggiungere un accordo di acquisizione prima del calcio d'inizio della stagione 2021. Secondo i media cinesi, il governo municipale di Wuxi ha mostrato interesse ma le due parti non riescono a raggiungere un accordo. Stesso discorso anche per Suzhou, città della stessa provincia di Nanchino, che non è disposta a rilevare la squadra ma spera solo di partecipare alla costruzione di un nuovo club sotto forma di sponsor. Lo Jiangsu trasferirebbe anche la sua sede a Suzhou.

Eder in gol, Suning campione e Cannavaro ko: gli highlighs

Calcio
Suning, non solo Inter: anche il Jiangsu è in vendita
23/02/2021 A 12:05
Calcio
Suning, altro guaio: si dimette l'allenatore dello Jiangsu
10/02/2021 A 18:26
Serie A
Suning e il piano B: restare in sella col modello Elliott
09/02/2021 A 08:59