Il Real Madrid vince la sua undicesima Supercoppa spagnola, la prima con la formula a quattro squadre e disputata in Arabia Saudita. Un trionfo che porta la firma di Zinedine Zidane, tornato sulla panchina dei Galacticos un anno fa dopo l’interregno di Lopetegui e Solari. L’ex centrocampista francese alza così il decimo trofeo con il club di Florentino Perez: nel suo palmares ora ci sono una Liga, due Supercoppe spagnole, tre Champions League, due Supercoppe europee e due Mondiali per club.
Dopo aver battuto il Valencia 3-1 in semifinale, Zinedine deve fare i conti con tante assenze, anche illustri come quella di Bale (infezione polmonare), Benzema (problema muscolare) e Hazard (infortunio alla caviglia). L’ex Juve ripropone l’undici che ha steso i Pippistrelli affidando l’attacco a Isco, Modric, Valverde alle spalle di Jovic. Nell'Atletico, che ha eliminato il Barcellona, non ci sono Diego Costa (ernia del disco) e Lemar. Morata e Joao Felix coppia obbligata, con Saul e Correa sugli esterni. I Colchoneros partono forte: il giovane erede di CR7 ha la palla dell’1-0 dopo 10 minuti, ma la spreca tutto solo davanti a Courtois. Con il passare dei minuti i Blancos alzano il baricentro e creano occasioni con Jovic e Valverde, ma ancora nessun gol. Stesso copione ai supplementari: a 5’ dalla fine Valverde atterra Morata lanciato a rete. Punizione ed espulsione, il meglio che Zidane potesse chiedere al Pajarito. Anche perchè quando arriva il momento dei tiri dal dischetto, Saul e Thomas falliscono, così come era successo a Juanfran a San Siro 3 anni e mezzo fa. Capitan Ramos non sbaglia e può partire la festa. Madrid è ancora Blanca!
Liga
Il Real va alla pausa in scia al Barça, 2-1 sofferto al Cadice
10/11/2022 ALLE 20:25

Real Madrid-Atletico Madrid 4-1 dcr: gli highlights della finale di Supercoppa spagnola

La cronaca in 6 momenti chiave

13’ LA PRIMA VERA OCCASIONE E’ DELL’ATLETICO - Disimpegno sciagurato di Sergio Ramos che regala letteralmente il pallone a Joao Felix al centro dell’area di rigore: il gioiellino del Cholo Simeone prova a soprendere Courtois con un tiro nell’angolino, ma l’esecuzione esce di mezzo metro
51’ CHE CHANCE PER IL REAL – Ripartenza fulminea dei Blancos con Modric che pesca Jovic in profondità: controllo a seguire dell’ex Eintracht che manda al bar Trippier e tira a fil di palo alla sinistra di Oblak. Sospiro di sollievo di Simeone
66’ ERRORACCIO SOTTO PORTA DEL REAL – Spunto di Jovic sulla destra: il cross del serbo viene deviato dalla difesa Colchonera e finisce sulla testa di Valverde che, tutto solo, spreca a pochi passi dalla linea di porta. L’uruguaiano si inventa una strana incornata che finisce sul suo stesso ginocchio
79’ MIRACOLO DI COURTOIS – Invenzione di Trippier sull’out di destra che “vede” Morata in area di rigore: assist al bacio, controllo perfetto dell’ex Juve che a tu per tu con il portiere belga si fa, però, ipnotizzare
109’ DOPPIA CHANCE PER IL REAL – Oblak salva prima su Modric e poi su Mariano Diaz: entrambi i tiri provenivano dall’interno dell’area di rigore, gran risposta del portiere Colchonero
115’ ESPULSIONE DI VALVERDE – Svolta nella gara: Morata viene lanciato a rete da Saul: l’attaccante spagnolo punta la porta di Courtois tutto solo, ma viene falciato sul più bello da un intervento disperato di Valverde sulle gambe. L’arbitro non ha dubbi: rosso per il Pajarito. Il Real giocherà gli ultimi 5 minuti in dieci.

Man of the match, ma espulso a fine gara: ecco il rosso a Valverde per il fallaccio a Morata

Il migliore in campo

Thibaut COURTOIS – Una saracinesca sia sul tiro di Morata da posizione ravvicinata nella ripresa, sia in occasione del rigore di Thomas. Uno scatto felino che regala la Supercoppa ai bianchi di Madrid

Il peggiore in campo

Joao FELIX – In assenza delle stelle in attacco del Real, ci si aspettava tanto dall’erede di CR7: in avvio ha la chance per lasciare il segno grazie un disimpegno sciagurato di Sergio Ramos, ma spreca tutto. Per il resto della partita bivacca sulla trequarti senza splendere. Simeone lo richiama al 100’. Bocciato

Il momento social del match

Il palmares di Zinedine sulla panchina del Real...

Il tabellino

REAL MADRID-ATLETICO MADRID 4-1 ai rigori (0-0 d.t.s.)
Real Madrid (4-2-3-1): Courtois; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Mendy; Kroos (dal 102’ Vinicius Jr.), Casemiro; Isco (dal 59’ Rodrygo), Modric, Valverde; Jovic (dall’83’ Mariano Diaz). All. Zidane
Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Trippier, Gimenez (dal 97’ Savic), Felipe, Renan Lodi (dall’89’ Llorente); Correa, Thomas, Herrera (dal 55’ Vitolo), Saul; Joao Felix (dal 101’ Arias), Morata. All. Simeone
Arbitro: José María Sánchez
Score Rigori
REAL MADRID: Carvajal, Rodrygo, Modric, Sergio Ramos (a segno)
ATLETICO MADRID: Trippier (a segno) Saul, Thomas (errore)
Ammoniti: Felipe, Thomas, Savic, Correa (A), Modric, Carvajal, Casemiro (R)
Espulsi: Valverde

Sergio Ramos alza l'ennesimo trofeo: la premiazione del Real Madrid

Liga
Prima sconfitta in Liga per il Real, battuto 3-2 dal Rayo Vallecano
07/11/2022 ALLE 19:47
Champions League
Ancelotti, altro record! 103 successi in Champions: il più vincente di sempre
02/11/2022 ALLE 19:34