Dopo le vicende legate alla Superlega e il deferimento da parte della UEFA, è uscito un comunicato congiunto emesso da Juventus, Barcellona e Real Madrid in cui si parla di minacce ricevute per abbandonare il progetto.
Il comunicato originale
Ecco quanto si legge nel comunicato:
Calcio
Superlega: Juve, Barça e Real, è guerra contro i club traditori
07/05/2021 A 18:31
I club fondatori hanno ricevuto, e continuano a ricevere, inaccettabili pressioni, minacce ed offese da terze parti al fine di ritirare il progetto proposto e, conseguentemente, desistere dal loro diritto/dovere di fornire soluzioni all’ecosistema del calcio mediante proposte concrete ed un dialogo costruttivo
"Ciò è intollerabile in punto di diritto - prosegue il punto numero 1 - e la giustizia si è già pronunciata in favore della proposta di Super League, ordinando a FIFA e UEFA di astenersi, sia direttamente sia per il tramite dei propri associati, dall’intraprendere ogni azione che possa pregiudicare l’iniziativa in qualsiasi modo in pendenza del procedimento".
Il comunicato è molto lungo, ma gli altri punti salienti sono gli ultimi due, dove si parla del rapporto con la UEFA e con gli altri club.
"Ci rincresce vedere come i club nostri amici e partner fondatori della Super League si trovino ora in posizione incoerente e contraddittoria avendo sottoscritto ieri numerosi impegni con UEFA - si legge - Tuttavia, poiché permangono i problemi concreti che hanno portato i dodici club fondatori ad annunciare la Super League alcune settimane fa, ribadiamo che, per onorare la nostra storia, per ottemperare agli impegni assunti nei confronti dei nostri stakeholders e dei nostri tifosi, per il bene del calcio e per la sostenibilità finanziaria del settore, abbiamo il dovere di agire in maniera responsabile e di perseverare nel raggiungere i nostri obiettivi, nonostante le continue ed inaccettabili pressioni e minacce ricevute da UEFA".
"Soprattutto, ribadiamo a FIFA, UEFA e a tutti gli stakeholder del calcio, come abbiamo fatto in numerose occasioni a partire dall’annuncio della Super League, il nostro impegno e la nostra ferma volontà di discutere insieme, con rispetto e nell’osservanza dei principi di diritto ma scevri da intollerabili pressioni, le soluzioni più appropriate per la sostenibilità dell’intera famiglia del calcio", conclude il comunicato.

Ceferin: "Perez presidente del nulla, Superlega mai esistita"

Serie A
La Juve di Allegri parte bene: 3-1 al Cesena
4 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Marcos Alonso vuole solo l'Inter, Milan su Ilicic
16 ORE FA