Dopo il Bournemouth che ha battuto il Burnley, è il Manchester United la seconda qualificata ai quarti di finale di FA Cup.
Partita brutta, noiosa, giocata e ritmi bassi e con poche emozioni. Il West Ham di Moyes imbriglia i padroni di casa, che semplicemente fanno troppo poco per trovare la via del gol per oltre novanta minuti. C'è bisogno dei supplementari per la rete della vittoria di McTominay, che regala quindi a Solskjær i quarti di finale di Coppa d'Inghilterra.

Scott McTominay - Manchester United

Credit Foto Getty Images

Calciomercato
Zaniolo: Roma e Juve cercano la formula; Dybala: l'Inter c'è sempre
25/06/2022 A 07:23
Partita bloccata nei primi 45'. Il West Ham si difende con ordine e per il Manchester United non ci sono spazi in avanti. Arriva solo un palo di Lindelof, poco altro nel primo tempo. Nella ripresa non si sblocca il punteggio e continua a regnare l'equilibrio. Rashford al 53' ha un'occasione d'oro, ma solissimo la spara addosso al portiere. Dall'altra parte non c'è veramente nulla da segnalare, anche perché gli ospiti non hanno praticamente attaccanti, dato che Yarmolenko è costretto ad uscire per infortunio. Henderson passa quindi 90 minuti tranquilli. Il palleggio sterile e troppo prevedibile porta lo United a non essere pericolosi in avanti, con gli ospiti che si difendono senza grossi patemi. Arrivano quindi i supplementari: i Red Devils attaccano a testa bassa e il muro del West Ham crolla al minuto 97 grazie al tiro di collo destro di McTominay su assist di Martial. Gli ospiti ci provano nel finale, ma semplicemente non hanno armi per fare male ai padroni di casa.
E così i padroni di casa conquistano, a fatica, l'obiettivo della serata. Senza Pogba però lo United sembra aver perso lo smalto di inizio anno e la partita di oggi conferma questa ipotesi. Comunque la stagione prosegue e i Red Devils rimangono in corsa, oltre che in Premier dove sono secondi ma lontani dal City, sia in FA Cup. Poco da segnalare per la banda di Moyes, che gioca la partita esattamente come l'ha preparata, tutti in difesa e pronti per la ripartenza. Il gioco funziona per quasi 100 minuti di gioco, poi la resa.
https://i.eurosport.com/2021/02/09/2989843.jpg

Tabellino

MANCHESTER UNITED: Henderson, Telles (dal 91' Williams), Maguire, Lindelof, Wan-Bissaka (dal 91' Shaw), Matic (dal 72' McTominay), Fred, Greenwood (dall'85' Cavani), Van de Beek (dal 72' Bruno Fernandes), Rashford, Martial.
WEST HAM: Fabianski, Cresswell, Ogbonna (dal 15' Diop, dal 46' Fredericks), Dawson, Coufal, Rice, Noble, Soucek, Fornals (dall'87' Benrahma), Bowen (dal 46' Johnson), Yarmolenko (dal 54' Odubeko, dal 111' Lanzini).
GOL: McTominay (M)
AMMONITI: Nessuno
ESPULSI: Nessuno

Anthony Martial (rechts; Manchester United) verpasst die Führung gegen West Ham United

Credit Foto Getty Images

La cronaca in 5 momenti chiave

10' MARTIAL CI PROVA: Prima occasione United con Telles che triangola con Rashford, poi imbucata per Martial che in spaccata prova ad arrivare sul pallone, Ogbonna e Fabianski in coppia deviano in corner.
26' PALO DI LINDELOF: Da calcio d'angolo palla in mezzo, mischia in area e la sfera viene deviata in porta dalla testa di Lindelof, il portiere in tuffo la mette sul palo.
53' RASHFORD SPARA ADDOSSO AL PORTIERE: Occasione pazzesca per lo United: Cross in mezzo dalla destra, buco clamoroso di Fredericks che si perde Rashford, l'attaccante a due metri dalla porta spara addosso al portiere.
97' MCTOMINAY LA METTE DENTRO: Azione in ripartenza dei Red Devils che fa male agli ospiti: dalla sinistra palla dentro di Fred, deviazione della difesa (forse con un braccio), Martial si ritrova il pallone tra i piedi serve sulla corsa McTominay che di collo la mette nell'angolino basso.
115' MARTIAL FACILE TRA LE BRACCIA DEL PORTIERE: Contropiede dello United, la sfera arriva sui piedi di Martial che da buona posizione tira debole tra le braccia del portiere!

La statistica chiave

Scott McTominay ha segnato sette gol nelle 30 presenze in tutte le competizioni di questa stagione, lo stesso numero che ha segnato nelle sue altre 84 partite col Manchester United prima di questa.

Il momento social

Il migliore

Scott MCTOMINAY: In una gara così equilibrata, premiamo lui come migliore perché ha il merito di trovare la zampata vincente ad inizio supplementare.

Il peggiore

Anthony MARTIAL: Indolente e sprecone. Si impegna col contagocce, sembra sempre giocare con sufficienza. Le poche occasioni da gol arrivano sui suoi piedi ma le spreca malamente.

Klopp: "Maradona da vivo meritava più rispetto e meno selfie"

Calciomercato
De Ligt, la Juve propone il rinnovo: se non firma, può partire
23/06/2022 A 16:21
Calciomercato
Ufficiale, Matic alla Roma: "Scegliere di venire qui è stato semplice"
14/06/2022 A 13:29