Era l'estate del 2002, e un bambino di 10 anni palleggiava su una spiaggia deserta affacciata al Mar Tirreno, in Italia. David Alaba, a quel tempo, aveva appena iniziato a muovere i suoi primi incerti passi nel mondo del calcio con la casacca del SV Aspern, modesto club austriaco.

Alaba, gli inizi con l'Austria Vienna

Quello che il bambino non aveva ancora notato, distava pochi passi da lui: uno scout dell'Austria Vienna lo stava osservando attentamente. Il piccolo David arricchiva quel bagnasciuga desolato grazie a una tecnica sopraffina. Pochi giorni dopo arrivò la chiamata dello storico club, e da lì Alaba intraprese un percorso di 6 anni tra le fila viennesi. Con la maglia dei Viola disputò una manciata di partite in seconda squadra, ma il suo impegno fu più che sufficiente per lanciarlo sui palcoscenici del calcio che conta: a soli 16 anni venne acquistato dal Bayern Monaco, e il resto è storia. Oggi però, il suo club d'infanzia è sull'orlo della bancarotta.
Calcio
Lo Zenit scende in campo con i cuccioli: ecco il motivo
UN' ORA FA

David Alaba of Real Madrid celebrates after scoring his sides first goal during the La Liga Santander match between FC Barcelona and Real Madrid CF at Camp Nou

Credit Foto Getty Images

L'investimento milionario

L'Austria Vienna ha bisogno di 12,5 milioni di euro entro venerdì per restare a galla, e la situazione è più che mai critica. Il membro del consiglio di amministrazione Gerhard Krisch, ha spiegato la drammatica situazione economica in cui versa il club austriaco: "La minaccia di insolvenza è sempre presente, ora dobbiamo trovare un investitore che ci sostenga. Siamo in trattative molto dettagliate su questo argomento".
Tra gli investitori interessati a risollevare il club viola, c'è anche David Alaba: il terzino, approdato questa estate al Real Madrid dopo una parentesi pluridecorata in Baviera, non ha mai dimenticato il suo club d'infanzia, tantomeno quella prima spiaggia.
Alaba infatti, secondo quanto riporta la stampa austriaca, sta trattando per un acquisto milionario di quote azionarie del club. Il terzino ex-Bayern aveva già garantito un'infusione pari a 500mila euro questo maggio, acquistando il 2% delle azioni societarie. Con il peggioramento della situazione finanziaria tuttavia, Alaba non ha perso le speranze: la finestra per intervenire è strettissima, ma lui ci proverà fino in fondo, con un gesto di eterna gratitudine.

Lewandowski Scarpa d'Oro: "Sono immensamente orgoglioso"

Serie A
Roma-Inter, Francesco Totti torna in tribuna dopo due anni
2 ORE FA
Serie A
Dove sono finiti gli Eroi del Triplete dell'Inter 2010?
3 ORE FA