Tirana è giallorossa. La Conference League è giallorossa. La Roma batte 1-0 il Feyenoord e si porta a casa la prima edizione della neonata competizione, riportando l'Italia (dei club) sul tetto d'Europa 12 anni dopo il trionfo dell'Inter. Il tratto in comune: José Mourinho. L'allenatore campione nel 2010 e campione anche oggi. Ma l'uomo decisivo di questa serata destinata a entrare nella storia romanista è Nicolò Zaniolo, che poco dopo la mezz'ora sfrutta un'ingenuità della difesa olandese spezzando in due una partita più bloccata che mai. Nella ripresa il Feyenoord alza i ritmi, mette le tende nella metà campo avversaria e per due volte va a tanto così dal pareggio: in entrambe le occasioni sono i pali a sputar fuori i tentativi della formazione di Slot. Finale di sofferenza estrema, col Feyenoord ad attaccare e la Roma a difendersi a oltranza. Ma al triplice fischio esplode la gioia giallorossa, a Tirana e davanti ai maxischermi piazzati all'Olimpico: la Roma è campione.

Tabellino

Roma-Feyenoord 1-0 (primo tempo 1-0)
Serie A
Mourinho: "Per la Panchina d'Oro io voto Nicola"
15 ORE FA
Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibañez; Karsdorp (89' Viña), Cristante, Mkhitaryan (17' Sergio Oliveira), Zalewski (67' Spinazzola); Zaniolo (67' Veretout), Pellegrini; Abraham (89' Shomurodov). All. Mourinho
Feyenoord (4-2-3-1): Bijlow; Geertruida, Trauner (74' Pedersen), Senesi, Malacia (88' Jahanbakhsh); Kokcu (88' Walemark), Aursnes; Nelson (74' Linssen), Til (59' Toornstra), Sinisterra; Dessers. All. Slot
Arbitro: Istvan Kovacs (Romania)
Gol: 32' Zaniolo
Ammoniti: Trauner, Pellegrini, Rui Patricio, Spinazzola
Espulsi: nessuno

La cronaca in 6 momenti chiave

32' – GOL DELLA ROMA. Mancini scodella in area per Zaniolo, che sfrutta un errore di Trauner, stoppa di petto e con un tocco mancino imbuca la palla alle spalle di Bijlow. Roma in vantaggio.

Nicolò Zaniolo, Roma-Feyenoord, Conference League, Getty Images

Credit Foto Getty Images

47' – Auto-palo di Mancini dopo un centro basso di Sinisterra, riprende Til che chiama a un miracolo Rui Patricio. Feyenoord vicinissimo al pari.
50' – Malacia spara una botta impressionante da fuori area, Rui Patricio compie l'ennesima grande parata e la palla incoccia per la seconda volta in pochi minuti contro il palo.
73' – Destro incrociato sugli sviluppi di un angolo da parte di Veretout, deviazione di un difensore e gran riflesso di Bijlow, che respinge.
86' – Gran palla dentro di Veretout per Pellegrini, che in area incrocia col sinistro trovando la respinta di Bijlow.
92' – Palla vagante davanti a Rui Patricio, ma Linssen clamorosamente liscia il destro al volo del possibile pareggio. Clamorosa occasione per il Feyenoord.

Il momento social

Il migliore

Nicolò ZANIOLO - Il man of the match. L'uomo che regala il trofeo alla Roma. Trova i tempi di inserimento giusti negli ultimi 16 metri, controllo e tiro da campione in occasione del gol dell'1-0. Si sacrifica molto in fase di non possesso e corre per tutto il campo.

Il peggiore

Gernot TRAUNER - Si fa ammonire nel primo tempo, perde malamente la marcatura su Zaniolo in occasione del gol che sblocca il match ed è spesso in difficoltà contro Abraham. Colpisce un palo in mischia nel secondo tempo.

Le pagelle

LEGGI QUI

Mourinho: "A me piace tanto stare qui, mi vedo a Roma i prossimi 2 anni"

Serie A
Mourinho: "Scudetto? Stupito, allora anche la Lazio... C'è chi vende fumo"
15 ORE FA
Serie A
Mourinho: "Roma da scudetto? Solo Samp e Lecce hanno speso meno"
17 ORE FA