Roma-Feyenoord, match valido per la finale di Conference League, è terminato sul punteggio di 1-0, decide la rete di Zaniolo. Gara arbitrata dal romeno Istvan Kovacs.
Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara.

Le pagelle della Roma

Serie A
Inter-Roma, 5 verità: la rivincita di Dybala, Inzaghi nel tunnel
02/10/2022 ALLE 07:27
Rui PATRICIO 7 - Non perfetto sulla conclusione centrale di Kokcu nel primo tempo, parata in due tempi. In avvio di ripresa si supera con un riflesso sul tiro in mischia di Til ed è prodigioso sul tentativo diretto all'incrocio di Malacia.
Gianluca MANCINI 7 - Trova l'assist che illumina Zaniolo per il gol del vantaggio. Tiene compatta la linea difensiva insieme ai compagni di reparto, provvidenziale in scivolata per chiudere il sinistro pericoloso di Nelson nel recupero del primo tempo.
Chris SMALLING 8 - Il migliore in campo. Bello il duello fisico con Dessers. L'attaccante gli fa da punto di riferimento, ma è abile anche nei movimenti in verticale. L'inglese non trema mai. Chiude in scivolata provvidenzialmente sul tiro a botta sicura di Kokcu.

Nicolò Zaniolo esulta insieme a Chris Smalling, Roma-Feyenoord, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Roger IBAÑEZ 7 - Se la vede spesso con Nelson che però svaria su tutto il fronte d'attacco. Mette una pezza sull'unica incertezza di Smalling, chiudendo la strada a Dessers. Lotta da gladiatore nel secondo tempo.
Rick KARSDORP 6,5 - Deve vedersela con Sinisterra dal suo lato, cliente difficile. Prende le misure con il passare dei minuti. Un appoggio corto a Sergio Oliveira quasi porta al gol degli olandesi. (dal 89' Matias VINA s.v.)
Bryan CRISTANTE 7 - Le verticalizzazioni giallorosse arrivano spesso dai suoi piedi. Rischia qualcosa con un tocco di mano nella propria area, rivisto al var.
Henrikh MKHITARYAN s.v. - un solo allenamento sulle gambe, prova comunque a stringere i denti. Il flessore della coscia fa però ancora male ed è costretto ad uscire al quarto d'ora (dal 17' Sergio OLIVEIRA 6: occupato esclusivamente in copertura, pasticcia spesso con il pallone tra i piedi. Un'incomprensione con Karsdorp quasi costa caro ai suoi)
Nicola ZALEWSKI 6 - Cerca di tenere basso Geertruida, ma a sua volta deve controllare bene i ripiegamenti per non lasciare spazio all'avversario. Meglio nel primo tempo, in apnea nel secondo. (dal 67' Leonardo SPINAZZOLA 7: porta freschezza sulla sinistra nel momento in cui la Roma aveva bisogno di distendersi in velocità. I suoi break fanno sempre male al Feyenoord.)
Nicolò ZANIOLO 7,5 - Trova i tempi di inserimento giusti negli ultimi 16 metri, controllo e tiro da campione in occasione del gol dell'1-0. Si sacrifica molto in fase di non possesso e corre per tutto il campo. (dal 67' Jordan VERETOUT 6,5: buono il suo ingresso. Scaglia un destro pungente, leggermente deviato, che quasi sorprende Bijlow)
Lorenzo PELLEGRINI 7,5 - Con l'uscita di Mkhitaryan deve agire più vicino ad Abraham, facendo da legante con la mediana. La sua qualità è spesso determinante, instancabile nei ripiegamenti. Va vicino al gol nel finale di gara, ma Bijlow gli dice no.
Tammy ABRAHAM 6,5 - Nella prima mezz'ora non gli arrivano palloni giocabili, poi alla prima accelerazione fa ammonire il centrale Trauner. Fermato da Senesi, in maniera quantomeno discutibile nel secondo tempo, quando sembrava ormai lanciato a rete. Nel momento di maggiore sofferenza non riesce a dare profondità alla squadra. (dal 89' Eldor SHOMURODOV s.v.)
All. José MOURINHO 8 - L'uomo delle finali. Il portoghese in queste partite è una sentenza. Prepara la gara al meglio e i suoi contengono l'assalto iniziale del Feyenoord. Nella ripresa vede la squadra in sofferenza e azzecca i cambi giusti per cambiare l'inerzia, inserendo Spinazzola e Veretout.

José Mourinho alza la Coppa insieme ai suoi giocatori

Credit Foto Getty Images

Le pagelle del Feyenoord

Justin BIJLOW 6 - Non troppo reattivo nell'uscita su Zaniolo che riesce ad anticiparlo. Si riscatta nel secondo tempo con un paio di interventi non scontati.
Lutsharel GEERTRUIDA 6,5 - Era stato uno dei migliori nelle semifinali con il Marsiglia, si conferma giocatore di livello. Tanta gamba e fisicità, dall'altra parte però Zalewski gli da preoccupazione.
Gernot TRAUNER 5 - Si fa ammonire nel primo tempo, perde malamente la marcatura su Zaniolo in occasione del gol che sblocca il match ed è spesso in difficoltà contro Abraham. Colpisce un palo in mischia nel secondo tempo. (dal 74' Marcus PEDERSEN 5,5: rischia sulla pressione di Shomurodov nel recupero da ultimo uomo)
Marcos SENESI 6,5 - Ottima prestazione dell'argentino. Non perde i confronti in velocità ed è autore di numerose chiusure decisive. Ha rischiato con una trattenuta di esperienza su Abraham diretto verso la porta.
Tyrell MALACIA 6 - Sfodera un mancino spettacolare al 50' dove solo un miracolo di Rui Patricio gli nega il gol. Il suo appoggio nelle azioni d'attacco è costante. (dal 88' Jahanbakhsh s.v.)
Orkun KOKCU 6 - Uno dei fari della squadra olandese, ci prova dalla distanza nel primo tempo. Smalling gli chiude un tentativo insidioso durante l'assalto di inizio ripresa. (dal 88' WALEMARK s.v.)
Fredrik AURSNES 6,5 - Regista basso, fa partire l'azione del Feyenoord. Smarca di tacco Malacia che colpisce il palo nel secondo tempo.
Guus TIL 5,5 - Sfiora il gol in avvio di ripresa, dopo il palo colpito da Trauner. Gioca da sostegno a Dessers, ma non incide come dovrebbe (dal 59' Jens TOORNSTRA 6: i suoi calci piazzati taglienti causano qualche brivido alla Roma)
Reiss NELSON 6 - Svaria sulla trequarti e rende imprevedibili le trame dei suoi. Pericoloso con un mancino chiuso in scivolata da Mancini. (dal 74' Bryan LINSSEN s.v.)
Luis Fernando SINISTERRA 6,5 - Il più pericoloso è lui nella squadra di Slot. Nei primi minuti è immarcabile, Karsdorp e Mancini dopo i primi affanni gli prendono le misure.
Cyriel DESSERS 6 - Smalling non gli concede i suoi consueti inserimenti in verticale. Il più spento sul fronte offensivo.
All. Arne SLOT 6 - Il suo Feyenoord merita di aver partecipato a questa finale. Squadra di qualità e intensità che riesce ad esprimere un gioco capace di mettere sotto la Roma in alcune fasi del match. Paga un episodio.

Mourinho: "A me piace tanto stare qui, mi vedo a Roma i prossimi 2 anni"

Serie A
Inzaghi: "Sconfitti nella nostra miglior partita stagionale"
01/10/2022 ALLE 19:57
Serie A
Inter-Roma 1-2, pagelle: Smalling decisivo, portieri rimandati
01/10/2022 ALLE 18:31