"Se vinciamo siamo dentro, se perdiamo siamo fuori. Un pareggio lascia aperto il discorso e con il destino ancora nelle nostre mani. Per noi sarà una finale, così come per loro. Sarà dura andare avanti mesi con campionato e Conference, ma è un problema che vogliamo avere". In conferenza stampa José Mourinho inquadra così la sfida dell'Olimpico contro gli ucraini dello Zorya, partita valida per la terza giornata del Girone C di Conference League e crocevia per il passaggio del turno dei giallorossi.

Su Zaniolo

"Non mi aspetto nulla di particolare da lui, mi aspetto tutto dalla squadra. Da squadra abbiamo vinto a Genova e così dobbiamo continuare a fare. Nel modo in cui Zaniolo ha festeggiato, è come se avesse giocato 90 minuti come tutti".
UEFA Europa Conference League
Roma-Zorya: probabili formazioni e statistiche
24/11/2021 A 09:52

Su Abraham

"Sono contento di lui. Ovviamente quando sei attaccante di una squadra che crea tanto e che per filosofia è offensiva, di solito hai la possibilità di segnare di più. Lavora tanto per la squadra e aiuta tanto nel creare gioco e per me non è un problema. Sono felice di lui, anche a livello difensivo. Ovviamente penso che verranno anche più gol e poi avrà tutto. In questo momento non sono preoccupato, ha avuto solo un piccolo calo dopo un inizio forte. Ha colpito tutti, anche i tifosi. Il piccolo calo è normale soprattuto dopo l'infortunio che lo ha costretto a giocare con qualche limitazione".

Su El Shaarawy

"Non pensavo che potesse giocare così, ha avuto un'evoluzione dove adesso gioca 90 minuti e a Genova salva sulla linea di porta. Ci sono giocatori che non conoscevo e sto imparando molto da loro".

Mourinho: "Se avrò pazienza alla Roma? Prossima domanda"

Serie A
Genoa-Roma 0-2, pagelle: Felix da sogno, che bravo Mkhitaryan!
21/11/2021 A 21:57
Serie A
Afena-Gyan rovina l'esordio di Shevchenko: 2-0 Roma
21/11/2021 A 19:30