Amaro per Gianluigi Donnarumma il ritorno in Italia dopo il trasferimento in estate al Paris Saint Germain. L'ex portiere del Milan, tornato a San Siro per la prima volta dopo il tanto discusso addio ai rossoneri a parametro zero per difendere la porta della Nazionale azzurra nella semifinale di Nations League contro la Spagna, è stato oggetto di fischi - come era facilmente prevedibile - dagli spettatori di fede milanista presenti allo stadio Meazza che evidentemente non hanno ancora digerito la separazione dal portiere. I primi fischi si sono sentiti all'ingresso in campo di Donnarumma per il riscaldamento, poi alla lettura delle formazioni ufficiali da parte dello spekaer del Meazza e infine al suo primo disimpegno dopo pochi minuti dal calcio d'inizio.
Che Donnarumma non avrebbe trovato un'accoglienza calorosa era risultato piuttosto chiaro già alla vigilia della partita quando alcuni ultras del Milan avevano appeso - su un ponte nelle vicinanze dell'albergo che ospita la Nazionale a Milano - uno striscione sul quale campeggiava un insulto a caratteri cubitali nei suoi confronti.
Seguono aggiornamenti...
UEFA Nations League - Lega D
I tifosi del Milan: "Donnarumma, a Milano non sarai più il benvenuto"
05/10/2021 A 20:37

Mancini: "Problemi in attacco, ma vogliamo la finale"

UEFA Nations League
Donnarumma, la miglior "vendetta" è il perdono
04/10/2021 A 19:01
Qualificazioni Mondiali Europa
Mancini: "Donnarumma? Migliore al mondo, non farà panchina"
01/10/2021 A 10:13