PORTOGALLO

RUI PATRICIO 6 - Ottima chiusura in uscita su Shaqiri in avvio, ma anche una grave indecisione sempre in uscita bassa che rischia di costare cara al Portogallo. Luci e ombre.
Nelson SEMEDO 5,5 - Il laterale non è nella sua serata migliore. Fatica sia in fase difensiva che in costruzione, e commette il fallo da rigore su Zuber che ridà fiato alla Svizzera.
UEFA Nations League
Cristiano Ronaldo torna al gol in Nazionale un anno dopo: 88 reti col Portogallo
05/06/2019 A 19:23
PEPE 5,5 - In più occasioni viene anticipato da Seferovic mostrando di non essere al top della concentrazione. A metà ripresa è costretto a lasciare il campo per un infortunio al braccio destro.
dal 63' José FONTE 6 - Si piazza al centro della difesa e se la cava senza particolari sbavature.
Ruben DIAS 6,5 - Decisamente il migliore della linea difensiva portoghese. Buon senso della posizione e almeno un paio di respinte di testa provvidenziali.
Raphael GUERREIRO 5,5 - In ombra per tutta la partita, non regala nessun guizzo dei suoi e si limita a un lavoro di ordinaria amministrazione.
Bruno FERNANDES 6 - Meno incisivo del solito, prova a rendersi pericoloso con qualche conclusione da fuori ma il suo piede è freddo.
dal 91' Joao MOUTINHO s.v. - In campo solo nei minuti di recupero. Non giudicabile.
William CARVALHO 5,5 - Non sembra al top della condizione fisica. Non fa valere la propria stazza fisica in mezzo al campo e nel primo tempo vanifica un contropiede d'oro con un'apertura senza senso.
Ruben NEVES 6,5 - Mezzo voto in più solo per l'apertura geniale con cui dà il la all'azione del 2-1: un cambio di gioco di trenta metri da applausi a cercare Bernardo Silva.
Bernardo SILVA 6,5 - Uno dei più lucidi dei suoi. Quando parte da destra e si accentra è irresistibile anche se gli manca un po' di continuità: si procura anche un calcio di rigore vanificato dal precedente contatto nell'area opposta tra Semedo e Zuber.
Joao FELIX 5 - Esordisce in Nazionale maggiore a 19 anni e, forse complice l'emozione, non si vede praticamente mai. Nel primo tempo, ostacolato da Rodriguez, sbaglia anche un gol abbastanza comodo.
dal 70' Gonçalo GUEDES 5,5 - Prova a dare vivacità al reparto offensivo portoghese con risultati per la verità poco confortanti. Il suo è un contributo davvero modesto.
Cristiano RONALDO 8,5 - Vince la partita praticamente da solo. E pensare che la sua gara era iniziata nel peggiore dei modi, con un destro ciabattato dal limite dell'area. Poi sale in cattedra e per la Svizzera sono dolori: punizione velenosa a ingannare Sommer, girata di prima intenzione di destro per il 2-1 e conclusione a giro nell'angolino basso per il definitivo tris. I gol in Nazionale diventano 88. Maestoso.
All.: Fernando SANTOS 6 - Per qualità di gioco il Portogallo non sta attraversando certamente il suo momento migliore e, se non fosse per il marziano Ronaldo, i lusitani rimedierebbero il quarto pareggio casalingo consecutivo. I risultati gli danno ragione e domenica avrà la possibilità di vincere il suo secondo trofeo in Nazionale.

Joao Felix e Ricardo Rodriguez - Portogallo-Svizzera Nations League 2019

Credit Foto Getty Images

SVIZZERA

Yann SOMMER 4,5 - Dopo 20 secondi rischia il patatrac con un disimpegno avventuroso con i piedi. Sbaglia il posizionamento della barriera sul primo gol di Ronaldo e legge male la traiettoria della conclusione. Anche sul gol del 2-1 non sembra esente da colpe.
Kevin MBABU 6,5 - In fase offensiva è determinante per la sua capacità di creare la superiorità numerica sulla destra e di crossare a centro area diversi palloni interessanti. Meno puntuale in fase difensiva.
Fabian SCHAR 5 - Col pallone tra i piedi si prende rischi inutili e in diverse occasioni mette in difficoltà i suoi compagni di squadra. Impreciso e insicuro.
Manuel AKANJI 5 - Nel primo tempo regala una palla gol colossale al Portogallo non sfruttata da Ronaldo. CR7 si prende la rivincita nel finale saltandolo con grande facilità in occasione della rete del definitivo 3-1.
Ricardo RODRIGUEZ 7 - Preciso nelle chiusure e freddissimo in occasione della trasformazione del rigore che rimette in carreggiata la Svizzera. Decisamente il migliore dei suoi.
Denis ZAKARIA 5 - Prestazione davvero poco convincente la sua: col pallone tra i piedi fa tanta confusione senza mai rendersi concretamente utile.
dal 71' Edimilson FERNANDES 6 - Gioca l'ultima parte di gara limitandosi a un lavoro ordinario in mezzo al campo.
Granit XHAKA 5,5 - Qualche buon pallone in profondità, ma anche tanta pausa e ritmi troppo bassi. Rimedia un cartellino giallo dopo essere stato saltato di netto da Bernardo Silva.
Remo FREULER 6 - Primo tempo più che sufficiente dove conferma di essere una pedina fondamentale dal punto di vista tattico. Cala un po' alla distanza.
dall'89' Josip DRMIC s.v. - Entra subito dopo il gol del 2-1 di Ronaldo, ingiudicabile.
Steven ZUBER 6 - Strappa la sufficienza perché ha il merito di procurarsi il rigore lanciandosi sul pallone filtrante di Shaqiri. Per il resto si vede davvero poco.
dall'83' Renato STEFFEN s.v. - Gioca una manciata di minuti, troppo poco per giudicarlo.
Xherdan SHAQIRI 6,5 - A volte sbaglia la scelta negli ultimi 20 metri, ma rimane il fatto che tutte le azioni pericolose della Svizzera passano dai suoi piedi. Non a casa l'azione del rigore nasce da una sua apertura geniale.
Haris SEFEROVIC 6 - Lotta su ogni pallone, sbaglia un gol non difficilissimo in avvio e scheggia la traversa con una nella girata di prima intenzione ad anticipare Pepe.
All.: Vladimir PETKOVIC 6,5 - Il risultato è bugiardo perché, per quanto visto sul terreno di gioco, la Svizzera avrebbe meritato almeno di disputare i tempi supplementari. Il problema è uno solo: Ronaldo gioca con il Portogallo e quando gioca così non c'è davvero niente da fare.
UEFA Nations League
Ronaldo fa grande il Portogallo: tripletta alla Svizzera, i lusitani volano in finale
05/06/2019 A 18:23
Serie A
Caso Cristiano Ronaldo: Katheryn Mayorga ritira l'accusa di stupro
05/06/2019 A 07:03