Andrea Gresele può tornare a casa. Il giovane Primavera del Verona è stato dimesso dall'ospedale dopo aver subito un intervento di rimozione dell'edema intracranico che si era formato dopo un incidente di cui si sta ancora accertando la dinamica.
Dopo una serata passata con amici, infatti, nella notte tra il 6 e il 7 febbraio il diciottenne era caduto dal tetto di un vagone di un treno in sosta alla stazione di Porta Vescovo a Verona, in seguito a una scossa elettrica ricevuta dall'impianto di alimentazione del treno.
Era stato quindi condotto nell'ospedale di Borgo Trento, dove era stato effettuato l'intervento. Il Verona, in queste settimane in cui il giovane ha dovuto fare i conti anche con una frattura a una vertebra, gli è stato molto vicino. Dopo i primi riscontri post operatori positivi, era stato trasferito all'Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar e ora potrà invece proseguire con la riabilitazione a casa propria.
Calciomercato 2020-2021
Lo Zenit tenta il Toro: 30 milioni per Belotti
6 ORE FA
Queste le parole del responsabile dell'area giovanile gialloblù, Massimo Margiotta: "Aspettavamo questa meravigliosa notizia da tempo, e con grande fiducia. Andrea si è sempre distinto, non solo in campo, per la grande tenacia. È un ragazzo che si è fatto voler bene da tutti, e non solo all’Hellas e a Verona. Sin dai primissimi giorni e in tutte queste settimane, difficilissime da gestire dal punto di vista emotivo, abbiamo ricevuto una quantità impressionante di attestati di solidarietà, di vicinanza e di affetto. Tutto il mondo del calcio – dalla Serie A alle categorie minori - ha avuto un pensiero per Andrea. Posso solo dire grazie, con tutto il cuore e con profonda gratitudine, anche a nome di Andrea e della sua famiglia".
Serie A
Juventus, Ronaldo salta il Berlusconi, out anche Dybala
7 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Roma, che beffa: Xhaka sta per rinnovare con l'Arsenal
7 ORE FA