Sullo specchio d’acqua del Sea Forest Waterway battuto da forte vento favorevole si registrano tempi di assoluto spessore nella canoa velocità ai Giochi di Tokyo: nella seconda semifinale del K1 1000 maschile il lusitano Fernando Pimenta lima oltre un secondo e mezzo alla precedente miglior prestazione olimpica fatta segnare dall’ungherese Balint Kopasz pochi minuti prima nella prima semifinale.
Il magiaro aveva fatto ottenuto 3:24.558, ma il portoghese ha abbassato il limite a 3:22.942, passando in Finale A assieme all’altro magiaro Adam Varga, secondo a 0.692, all’australiano Thomas Green, terzo a 1.670, ed all’argentino Agustin Vernice, quarto a 1.792.
Purtroppo non ce la fa ad arpionare l’ultimo atto Samuele Burgo, autore di una gran rimonta negli ultimi 250 metri che gli permette di risalire dal fondo del gruppo al quinto posto, staccato di 2.731 dalla testa, che però lo relega alla Finale B, dove sarà in palio il nono posto assoluto.
Tokyo 2020
Rossi: "L'infarto è alle spalle, a Tokyo Italia pazzesca"
03/10/2021 ALLE 10:20

TAMBERI DA FAVOLA: GUARDA I SALTI CHE GLI SONO VALSI L'ORO

Tokyo 2020
Men's Kayak Four 500m Final - Tokyo 2020 - Highlights delle Olimpiadi
07/08/2021 ALLE 06:06
Tokyo 2020
Oro Germania nel K-4 500 uomini, sorpasso all'Italia nel medagliere
07/08/2021 ALLE 04:42