Un’Italia eccezionale nelle qualifiche dell’inseguimento a squadre maschile nella prima giornata degli Europei di ciclismo su pista in quel di Plovdiv (Bulgaria). Gli azzurri, con una formazione rivoluzionata a causa delle tantissime assenze, riescono nonostante tutto ad agguantare la seconda posizione parziale, centrando la semifinale.

Davanti solo la Russia: in semifinale tocca alla Svizzera

Ciclismo su Pista
Europei, inseguimento a squadre: azzurre in semifinale
11/11/2020 A 13:25

Il Covid ha costretto Marco Villa a cambiare in toto il quartetto azzurro: oltre alla stella , hanno infatti dovuto rinunciare alla manifestazione continentale anche Francesco Lamon e Michele Scartezzini. Al via l’unico titolare era Francesco Lamon, e con il corridore di Mirano erano presenti i giovanissimi Jonathan Milan, Gidas Umbri e Stefano Moro. Il trenino tricolore ha timbrato il tempo di 3’56”775, di assoluto valore anche a livello internazionale, alla media di 60.817 km/h. Una performance inattesa, che dunque può far gioire ancor di più il team tricolore.

Davanti agli azzurri la sola Russia, favoritissima per il titolo, in 3’55”667. L’Italia sfiderà in semifinale (vincere lo scontro significherà medaglia certa) la Svizzera, che ha completato la prova a poco più di un secondo di ritardo dagli azzurri. Per i russi invece non dovrebbero esserci difficoltà con la Bielorussia.

Da Monreale a Milano, il Giro dei sogni di Ganna

Europei di ciclismo su pista
Europei di ciclismo su pista Plovdiv 2020: programma e diretta tv
11/11/2020 A 11:21
Ciclismo su Pista
Inamura attacca il Record dell’Ora
21/11/2020 A 11:02