In Australia sono appena cominciati i Mondiali di ciclismo su strada, con l'Italia subito protagonista con Vittoria Guazzini, ma deludente nelle crono maschili, soprattutto con Filippo Ganna. C'è chi pensa, invece, ai Mondiali su pista che inizieranno il mese prossimo. Intervistato da OA Sport, il ct Marco Villa ha fatto il punto a meno da un mese dal via. Ovviamente, uno dei temi caldi è stato proprio quello riguardante Filippo Ganna che ha comunicato la volontà di tentare il record dell'ora sabato 8 ottobre, a qualche giorno dall'inizio del Mondiale. Per il ct Villa questo fuoriprogramma non minerà assolutamente la tabella di marcia del corriodre in vista dei suoi appuntamenti successivi. Villa ha poi parlato della condizione della Paternoster e della composizione dei quartetti per l'inseguimento a squadre...

Ganna proverà il record dell’ora 4 giorni prima dei Mondiali. È uno sforzo sostenibile?

Lo sforzo è sostenibile. Alle Olimpiadi ha corso una cronometro dura cinque giorni prima delle gare in pista dove, oltre ad aver vinto, abbiamo fatto il record del mondo. L’importante è che Pippo stia bene
Ciclismo su Pista
Ganna e il Record dell’Ora: appuntamento l'8 ottobre a Grenchen
16/09/2022 ALLE 08:34

"Siamo su un altro pianeta con Ganna": rivivi la gara che gli ha regalato il 4° titolo iridato

Ganna vi ha chiesto un parere sul Record dell’Ora?

Ci stiamo allenando insieme, la data l’ha scelta Ineos Grenadiers ed io ho condiviso tutto con Pippo e Cioni. Sinceramente non ho capito tutte le critiche che sono state fatte sulla scelta del giorno del Record dell’Ora in concomitanza con il Giro di Lombardia. Pippo non l’avrebbe corsa la Classica e il record è in programma alle 20. Credo che ci sia rimasto male per le critiche ricevute, ho sentito che qualcuno ha proposto di spostarlo di un giorno e quindi a domenica 9 ottobre, ma chi fa queste proposte non ha rispetto per il Mondiale che inizierà pochi giorni dopo, dove andremo per difendere il titolo

E Letizia Paternoster riuscirà a recuperare per i Mondiali?

Letizia si sta allenando bene. Seguendo anche il parere dei medici, la corsa ad Eliminazione è una specialità sconsigliata per lei, così come le gare di gruppo. Punteremo all’inseguimento individuale e al quartetto, ma per quest’ultimo tutto dipenderà dal cronometro. Vedremo chi tra le ragazze starà meglio e farà i tempi migliori

Paura Paternoster! Tremenda caduta a oltre 50 km/h, ma è cosciente

Ai Mondiali rivedremo il quartetto maschile sui livelli di Tokyo?

Sui livelli di Tokyo dipenderà molto dalla pista, alle Olimpiadi era molto veloce, con l’aria condizionata e siamo arrivati con una preparazione mirata. Non ho ancora deciso chi correrà, sarà il cronometro a decidere 4-5 giorni prima dell’appuntamento iridato. Se qualcuno andrà forte ci saranno sicuramente dei nuovi innesti, così come delle esclusioni in caso di tempi non competitivi. L’Europeo insegna. Fino a quel momento ho avuto rispetto dei titoli, ma i risultati della rassegna continentale mi hanno fatto capire che seguire il cronometro è la scelta più giusta

I ragazzi della velocità possono diventare competitivi per le medaglie già per Parigi?

Le qualifiche iniziano il prossimo anno e quindi cercheremo di provarci sin da subito. Abbiamo ancora un po’ di tempo per lavorare e quindi fare esperienza. Sono ragazzi giovani che possono far bene

Ganna e la Madison: una sfida ambiziosa?

Il regolamento olimpico ci dice che, diversamente da Tokyo, ci saranno 10 quartetti e non più 8 e quindi potrà essere una qualifica più semplice. Il CIO però ha previsto che al posto dei 5+1 iscritti di Tokyo a Parigi saranno 4+1 e quindi questi cinque dovranno saper fare l’inseguimento a squadre, l’Omnium e la Madison. Da qui la scelta di Pippo ci cimentarsi anche nell’Americana

L’INNO DI MAMELI SUONA PER GANNA, LAMON, MILAN E CONSONNI

Ciclismo su Pista
Campenaerts: "Record di Bigham? Non sono triste. Ganna può fare 60 km in 60 minuti"
20/08/2022 ALLE 13:45
Ciclismo su Pista
Il nuovo record dell'ora è di Dan Bigham, il "sostituto" di Ganna
19/08/2022 ALLE 15:03