E sale a quota due medaglie il bilancio dell’Italia ai Mondiali di ciclismo su pista di Berlino dove, dopo il bronzo nell’inseguimento a squadre maschile, Simone Consonni sale nuovamente sul podio conquistando l’argento nello scratch. Che soddisfazione per l’Italia e per il corridore della Cofidis che in soli 40 minuti si è portato a casa ben due medaglie iridate. Un sogno.

Dopo diversi minuti di attesa, infatti, è arrivata la conferma del secondo posto per il 25enne bergamasco che negli ultimi frangenti di gara è riuscito a completare il giro, superando anche lo spagnolo Sebastian Mora che si è dovuto accontentare del bronzo. La vittoria è andata, invece, con grande astuzia e nessuna collaborazione, al bielorusso Yauheni Karaliok.

Mondiali
Italia di bronzo nell'inseguimento maschile: Ganna e Milan trascinano gli azzurri a Berlino
27/02/2020 A 21:00

Finale complicatissimo nello scratch maschile: Simone Consonni la spunta e vince l'argento

Cronaca

Consonni, partito per ultimo, è riuscito a rimontare prontamente il gruppo, figurando subito tra i primi. Giro dopo giro l’andatura si è fatta sempre più alta. Dopodiché, in una fase in cui il gruppo ha rischiato di disunirsi, lo stesso azzurro ha deciso di intervenire in prima persona per chiudere il gap. Consonni poi riparte con Matthew Walls, ma il gruppo reagisce. Restano in otto davanti, e l’azzurro collabora attivamente.

Il primo vero attacco solitario è quello dello svizzero Schmid ,seguito successivamente da Karaliok. I due guadagnano più di metà circuito, ma il plotone non ci sta e i due sono costretti a rialzarsi. Si forma nuovamente una coppia al comando, Mora e Karaliok, con il gruppetto di Consonni all’inseguimento. Molti corridori vengono doppiati dai due battistrada e si crea molta confusione in gruppo. Intanto Karaliok non dà cambi a Mora e da dietro ne approfitta Consonni che fa partire la rimonta. Karaliok si prende la medaglia d’oro, e il resto del podio è una contesa a quattro dove Consonni riesce inaspettatamente a superare lo spagnolo Mora e a prendersi la medaglia d’argento nello scratch.

Italia meravigliosa a Berlino: è nostro il bronzo nell'inseguimento. Rivivi la prova con l'Australia

Mondiali
Mondiali: Miriam Vece piazza il record italiano nella sprint, ma viene eliminata
27/02/2020 A 17:59
Mondiali
Da Viviani a Ganna, da Paternoster a Milan: che cosa ci hanno lasciato i Mondiali di Berlino
02/03/2020 A 17:05