Dal 19 agosto Victor Campenaerts non è più il titolare del record dell'ora. Il belga aveva completato in 60 minuti la distanza di 55,089 km sulla pista di Aguascalientes il 16 aprile 2019, distanza non superata nei tentativi successivi di Madsen, Norsgaard, Imhof, Sanders e, ultimo in ordine cronologico, di Alex Dowsett che ci provò nel novembre scorso (54,555 km). Quest'anno doveva essere l'anno di Filippo Ganna, ma il corridore della Ineos Grenadiers ha rinunciato a partecipare dopo non essere uscito al 100% dal Tour de France. In più, con Mondiale su strada e Mondiale di pista da preparare, il tentativo del record dell'ora sarebbe stato un discorso in più alla già intensa stagione del verbanese. La Ineos ha però mantenuto lo slot che aveva 'prenotato' a Grenchen, in Svizzera, e ci ha provato con Dan Bigham. Il britannico, attivo sia su pista che su strada, lavora però in parallelo con la Ineos Grandiers nello staff tecnico come performance engineer con l'intento di ottimizzare le prestazione aerodinamiche dei corridori e ce l'ha fatta realizzando il nuovo record. In sostanza lavora a stretto contatto con Ganna, Hayter e gli altri pistard della formazione britannica con l'obiettivo di creare uno studio che possa aiutare le prestazioni su strada partendo da quelle su pista. Ed è stato proprio Bigham a tentare il record, riuscendoci in pieno: 55,548 km la distanza coperta dal classe '91.
E Campenaerts? Anche se lo nasconde, un po' c'è rimasto male il belga. Un conto è perdere il record da Ganna, un altro è da Bigham che è fortissimo ma non siamo ai livelli di Ganna. Ma lo stesso Campenaerts conferma il progetto della Ineos. 60 km in 60 minuti e, dice il corridore della Lotto Soudal, Ganna potrà davvero farcela.
Non ho molti problemi a riguardo. Ogni tanto controllavo il telefono per vedere se era arrivato ma, come avevo già detto, non è stata una sorpresa. È un ragazzo intelligentissimo, sa quello che fa. Può andare molto veloce su pista. Quando la Ineos è dietro un progetto, c’è da prenderlo sul serio. Non ne sono certo, ma credo che questo tentativo fosse stato riservato a Ganna. Poi Ganna non è uscito al 100% dal Tour e quindi credo che abbiano dato l’opportunità a Dan Bigham, che lavora per Ineos per far raggiungere a Ganna il miglior record dell’ora possibile. Ho sentito che il progetto si chiama 60 in 60, 60 km in 60 minuti, pazzesco. Ma se qualcuno può riuscirci, questo è Ganna. [Het Laatste Nieuws]
Ciclismo su Pista
Il nuovo record dell'ora è di Dan Bigham, il "sostituto" di Ganna
19/08/2022 ALLE 15:03

La polizia romena ritrova le bici da pista rubate a Ganna e compagni

Ciclismo su Pista
Villa: "Se Ganna vorrà battere il Record dell'Ora, lo aiuterò"
30/12/2021 ALLE 15:19
Ciclismo su Pista
Campenaerts: "Ganna cronoman più forte di sempre: batterà il mio record"
06/11/2021 ALLE 11:41