Terza vittoria su quattro tappe per Elia Viviani nel corso della prima edizione dell’Adriatica Ionica Race. Nella frazione più lunga della cinque giorni nel Nordest, con i suoi 223km, il 29enne della Quick Step Floors ha tagliato il traguardo per primo in volata precedendo Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) e il giovane colombiano Alvaro Hodeg, compagno di squadra dello stesso Viviani. Rimane, invece, leader della classifica generale Ivan Sosa, dopo l’autorevole successo sul Passo Giau. Per Viviani è il 12° successo stagionale, diventando così il più vincente di questa stagione: lo sprinter della Quick Step ha scavalcato anche Alejandro Valverde (11).
https://i.eurosport.com/2018/06/23/2360199.jpg
Ciclismo
Team Sky risponde a Bernard Hinault: "Sbaglia a parlare: Chris Froome può correre, mai positivo"
21/06/2018 A 16:02

Logica, Tizza e Toniatti in fuga

La tappa da San Vito di Cadore a Grado prevedeva un GPM di 2a categoria e due brevi tratti in sterrato prima dell’arrivo. A cercare il successo in fuga sei uomini che vanno all'attacco dopo 8 km dalla partenza: Wang (Bahrain Merida), Toniatti (Nazionale Italia), Tizza (Nippo Fantini), van Der Lijke (Roompot), Cholakov (Trevigiani Hemus) e il solito Enrico Logica (Biesse Carrera), con i sei che raggiungono un vantaggio massimo di 6 minuti. Sulla salita di Crosetta, Logica transita per primo in cima davanti a van Der Lijke e Wang, ma il plotone rimonta inesorabile.

Ci prova Terpstra

I due tratti di sterrato, cruciali per le sorti della corsa, vengono affrontati dal sestetto al comando quando hanno un margine di vantaggio di circa 1’30”. Durante il primo tratto sconnesso perdono terreno Enrico Logica per una foratura e Cholakov. Nella seconda lingua di sterrato prova l’assalto decisivo l’olandese Niki Terpstra, staccando gli avversari in progressione, ma il vincitore del Giro delle Fiandre viene ripreso dai suoi compagni di fuga pochi km dopo.

Volata vincente di Viviani

A 3 km dall'arrivo avviene il ricongiungimento che comporta ancora una volta, un arrivo allo sprint. La Quick-Step Floors azzecca il tempismo per attaccare i diretti avversari, trainando Viviani verso il tris nella neonata corsa a tappe, davanti al connazionale Giacomo Nizzolo e al suo compagno di squadra Alvaro Hodeg. Entrano nella top-ten anche gli italiani Simone Consonni (7°), Marco Canola (9°) e Jalel Duranti (10°).

La corsa perfetta di Elia Viviani: si gestisce, rientra e sfrutta il lavoro della squadra

Tour de France
Hinault contro Froome: "Se sarà alla partenza del Tour, i corridori dovrebbero scioperare"
20/06/2018 A 16:54
Gran Piemonte
Gran Piemonte: orari, diretta tv, percorso e favoriti
07/10/2021 A 09:00