Il ciclismo è ripartito. Tra una gara e l'altra, riparte anche il circuito World Tour con la prima corsa a tappe di una certa rilevanza: l'UAE Tour. Questa sarà anche la prima corsa del circuito nel 2021, considerando la cancellazione delle gare in Australia a causa dell'emergenza covid: gli atleti non avrebbero potuto rispettare i 14 giorni di quarantena e quindi non avrebbero potuto allenarsi (cosa che non si farà a Tokyo per le Olimpiadi). Niente Tour Down Under e Cadel Evans Great Ocean Road Race, quindi, con la speranza che il resto del calendario resti inalterato e si possa correre normalmente al contrario del 2020. La prima classica sarà quella del 6 marzo con le Strade Bianche con arrivo a Siena, mentre le 5 Classiche Monumento sono Milano-Sanremo (20 marzo), Giro delle Fiandre (4 Aprile), Parigi-Roubaix (11 Aprile), Liegi-Bastogne-Liegi (25 Aprile) e Giro di Lombardia (9 Ottobre), che sarà anche la penultima prova del calendario.

Dove seguire tutte le gare in tv

Giro d'Italia
Giro 2021, wild card: c'è la Eolo di Contador, fuori l'Androni
10/02/2021 A 16:50

Come ogni anno, basta accendere la tv e sintonizzarsi sui canali di Eurosport. Tutte le gare del circuito World Tour saranno in Diretta su Eurosport 1 (Canale 210 di Sky) e Eurosport 2 (Canale 211 Sky), visibile anche per gli abbonati a DAZN e Tim Vision, con il commento di Luca Gregorio e Riccardo Magrini. Il live streaming delle tappe sarà visibile invece su Eurosport Player (guarda tutti i pacchetti a disposizione) con tanti contenuti in più, tra cui la possibilità di gustarsi le tappe senza pubblicità. Inoltre, il Giro d'Italia sarà visibile On Demand su Eurosport Player e in streaming anche sul sito di Eurosport.it e sull'App di Disocvery+ (abbonati a 99 centesimi per tre mesi).

UAE Tour (21-27 Febbraio)

Aveva subito dimostrato di essere pimpante e con la volontà di portare a casa questa classifica generale, ovviamente tanto cara all'UAE Emirates. Pogacar non si è fatto pregare e alla prima salita dell'anno (nel circuito World Tour) batte un colpo e trova la vittoria nel duello con un Adam Yates altrettanto scatenato, che aveva provato in ogni modo di batterlo. Insomma, Pogacar dà già il segnale di cosa vuole e può fare nel 2021 (con Tour e Vuelta nel mirino). Sam Bennett vince due volate, una per Caleb Ewan e per Mathieu van der Poel (costretto al ritiro a causa dell'esclusione dell'Alpecin per un caso covid).

Vincitori e risultati di tutte le tappe

Pogacar beffa Adam Yates a Jebel Hafeet! Che finale

Vingegaard s'impone in salita, Pogacar secondo

Omloop Het Nieuwsblad (27 Febbraio)

L'Italia torna grande. In questa stagione Ganna ne ha già vinte tre, lo stesso numero di vittorie di Davide Ballerini che dopo la doppietta al Tour de la Provence, si va a prendere una delle Classiche del pavé, la Omloop Het Nieuwsblad. E lo fa praticamente per distacco, non lasciando neanche le briciole ad avversari come Philippe Gilbert, Sep Vanmarcke, Trentin, Moscon, Kristoff e tanti altri. E lo fa da capitano, con tutta la Deceuninck Quick Step a lavorare al suo servizio, compreso un certo Julian Alaphilippe che, da campione del mondo, va a fare la lepre con un attacco atto a stancare gli avversari, prima di mettersi ulteriormente a disposizione nel finale. Un gran lavoro, che paga. Sia per la Deceuninck sia in ottica Nazionale, con un Ballerini che si candida di diritto ad essere uno dei capitani dell'Italia per le prossime stagioni.

La cronaca

Il ruggito di Ballerini, riguarda la volata vincente alla Omloop

Strade Bianche (6 Marzo)

Corsa che torna nella sua collocazione abituale, considerando che nel 2020 fu la prima vera corsa post lockdown (disputata il 1° agosto). Tra le colline toscane, questa manifestazione ha catturato l'interesse di pubblico, media e addetti ai lavori, diventando ben presto una Classica nonostante sia una corsa che ha “pochi anni”. L'anno scorso fu la volta di Wout van Aert che dopo l'arrivo trionfante di Siena continuò a vincere per tutta la stagione.

Percorso e favoriti della Strade Bianche

Van Aert è imbattibile alla Strade Bianche! Il belga conquista la prima Classica post lockdown

Parigi-Nizza (7-14 Marzo)

Seconda corsa a tappe dopo l'UAE Tour. Sarà l'occasione per vedere i primi confronti tra gli uomini di classifica, nello specifico tra quelli che lotteranno per la vittoria del Tour de France.

Tirreno-Adriatico (10-16 Marzo)

Corsa praticamente in parallelo alla Parigi-Nizza. Anche la Tirreno-Adriatico diventa un modo per testare le qualità di formazioni e singoli, in questo caso ci saranno i leader che si affronteranno al prossimo Giro d'Italia.

Milano-Sanremo (20 Marzo)

Prima Classica Monumento del 2021. Non è ancora definito il percorso di questa stagione, con RCS che potrebbe confermare quello visto ad agosto 2020, senza la parte del savonese. Lo scorso anno, infatti, alcuni Comuni si opposero al passaggio della Milano-Sanremo perché - a loro dire - avrebbe sconvolto le regolari dinamiche del turismo. Detto questo, il percorso dello scorso anno è stato promosso a pieni voti.

Van Aert fa il cannibale! Alaphilippe si accontenta del 2° posto: rivivi la volata finale

Volta a Catalunya (22-28 Marzo)

Altra corsa a tappe breve, con i corridori che - si spera - possano giovare delle temperature sicuramente più favorevoli della Catalunya. Lo scorso anno non venne disputata a causa della pandemia, l'ultimo vincitore resta Miguel Ángel López dell'edizione 2019.

Brugge-De Panne (24 Marzo)

Al via la stagione del Nord e del pavé. La ex 3 giorni della Bruges-De Panne, dal 2018 è diventata una corsa di un giorno, è l'allenamento ideale per le Classiche in arrivo. Lo scorso anno fu vinta da Yves Lampaert, in una gara che è stata per molti corridori la conclusione della pazza stagione 2020.

Lampaert anticipa tutti: sua la De Panne, Trentin è 6°

E3 Saxo Bank Classic (26 Marzo)

Altra corsa di un giorno che si svolge nelle Fiandre: nel palmarès ci sono nomi importanti come Sagan, Geraint Thomas, Van Avermaet e Kwiatkowski, giusto per citarne alcuni. C'è grande voglia di rivedere questa gara, considerando l'annullamento della passata stagione.

Gent-Wevelgem (28 Marzo)

Non è esattamente il Giro delle Fiandre, ma si comincia a fare sul serio con la Gent-Wevelgem. Occasione per i vari Sagan, Van Avermaert, van der Poel, van Aert e tutti gli altri specialisti del fango e delle pietre.

Trentin e Bettiol beffati da Pedersen: rivivi l'arrivo della Gent-Wevelgem

Dwars door Vlaanderen-Attraverso le Fiandre (31 Marzo)

A qualche giorno dal Giro delle Fiandre, una delle Classiche per eccellenza, ecco l'Attraverso le Fiandre che prende parte dello stesso percorso. Ultimo test per vedere chi ne ha per cercare il colpaccio.

Giro delle Fiandre (4 Aprile)

Seconda Classica monumento della stagione, con i corridori che daranno tutto per portarsi a casa una delle gare più emblematiche della storia del ciclismo. Nel 2020, nonostante il riposizionamento in ottobre, abbiamo visto una sfida epica. Intanto c'era Alaphilippe con la maglia iridata, ma dopo la caduta del francese ci fu il duello van der Poel-van Aert, su strada. Una cosa a cui ci dovremo, per fortuna, abituare dopo le tante sfide a ciclocross. Non vediamo l'ora.

Alaphilippe sbatte contro una moto! Van Aert e van der Poel vanno via

Giro dei Paesi Baschi (5-10 Aprile)

Dopo qualche gare nell'inferno del Nord, qualcuno vorrà provare altre latitudini. Ecco che in molti si sposteranno nei Paesi Baschi per la seconda corsa a tappe breve in terra spagnola. Anche qui, comunque, si farà sul serio. Le pendenze che si trovano nei Paesi Baschi saranno un test importante per quei corridori che hanno nel mirino i Grandi Giri.

Parigi-Roubaix (11 Aprile)

Dopo il Giro delle Fiandre, subito un'altra Monumento. La Monumento più importante di tutte, la Parigi-Roubaix. Nella foresta di Arenberg si è fatta la storia del ciclismo e non vediamo l'ora di rivivere quelle emozioni visto la cancellazione del 2020.

Regina delle Classiche, Magrini e Gregorio rispondono: Giro delle Fiandre o Parigi-Roubaix?

Amstel Gold Race (18 Aprile)

7 giorni e subito un'altra Classica da brividi. Ci spostiamo in terra olandese, con l'Amstel Gold Race, altra gara annullata nel 2020. Ci resta il ricordo della straordinaria rimonta di van der Poel che batté un Alaphilippe che sembrava aver già messo le mani sulla corsa.

Cos'ha fatto Mathieu van der Poel: rimonta pazzesca e trionfo in volata

Freccia Vallone (21 Aprile)

Dai Paesi Bassi si torna in Belgio, con due gare ravvicinate altrettanto importanti. Si parte dalla Freccia Vallone con l'impegnativo Mur de Huy che riesce a mettere in difficoltà anche gli scalatori puri a causa della pendenza finale.

Hirschi brucia tutti sul Muro de Huy! Pogacar si arrende

Liegi-Bastogne-Liegi (25 Aprile)

Conferma o occasione di rivincita? Di solito chi fa la Freccia Vallone prova poi a conquistare anche la Liegi, e dopo anni di sfide tra Valverde e Alaphilippe, altri specialisti sono pronti a vincere una gara epica. Nel 2020 fu proprio Alaphilippe a mangiarsi le mani, con il francese che festeggiò prima ancora di tagliare il traguardo venendo così beffato da Roglic.

Pazzesco alla Liegi: esulta Alaphilippe ma vince Roglic

Tour de Romandie (27 Aprile-2 Maggio)

Alcuni dei corridori che vedremo all'opera al Tour, potremo ritrovarceli proprio al Giro di Romandia. Molti dei big aspetteranno direttamente il Giro del Delfinato per non intasare troppo il proprio calendario, ma altri si sfideranno già sulle pendenze svizzere per trovare al più presto la condizione ideale.

Eschborn-Francoforte (1 Maggio)

Corsa che sta diventa sempre più una Classica del calendario World Tour. Difatti chiude la stagione primaverile, in attesa dell'arrivo dei Grandi Giri. Chi vincerà la volata di Francoforte?

Giro d'Italia (8-30 Maggio)

Dopo l'inedito Giro visto ad ottobre, con problemi meteorologici sempre dietro l'angolo, si torna al calendario originale. La partenza è prevista per l'8 maggio da Torino e ci riempirà il mese in attesa di scoprire chi prenderà il posto di Geoghegan Hart nell'albo d'oro. Ancora da scoprire la sede di arrivo.

Il percorso del Giro d'Italia

CHI VINCE IL GIRO D'ITALIA 2021?

Geoghegan Hart alza il Trofeo Senza fine: il Giro è suo

Giro del Delfinato (30 Maggio-6 Giugno)

Neanche il tempo di salutare il Giro d'Italia, ecco che comincia il Delfinato. Spartiacque solito per scoprire che ha davvero ambizione di vincere il Tour de France.

Tour de Suisse (6-13 Giugno)

Dopo il Giro di Romandia, nuovo appuntamento con la Svizzera. Ecco il il Tour de Suisse, anche qui vedremo qualche pretendente al Tour de France.

Tour de France (26 Giugno-18 Luglio)

Roglic, Pogacar e non solo. I grandi si sfidano per conquistare la maglia gialla. Quest'anno si deve fare in fretta perché poi bisognerà preparare anche le Olimpiadi. Partenza dalla Bretagna e poi via fino alla volata sugli Champs-Élysées.

Il percorso del Tour de France

Questo è il ciclismo! L'epica rimonta di Pogacar in 90 secondi

Olimpiadi di Tokyo (24 luglio-8 Agosto)

Dopo l'edizione del 2020 saltata in ragione della pandemia, si ripassa nel 2021. Saranno percorsi durissimi quelli di Tokyo sia per la cronometro che per la prova in linea, adatta a scalatori puri. Ecco che il nome di Vincenzo Nibali figura tra i favoriti per una medaglia d'oro.

Clásica di San Sebastián (31 Luglio)

Dalla Francia alla Spagna. Come al solito, dopo il Tour c'è sempre la Clásica di San Sebastián nei Paesi Baschi. Un tracciato insidioso, chi vuole vincere deve attaccare.

Remco Evenepoel sboccia alla Clasica di San Sebastian: prima grande vittoria da professionista

Giro di Polonia (9-15 Agosto)

C'è chi è impegnato con le Olimpiadi, chi andrà a fare il Giro di Polonia. Corsa a tappe che dà spazio anche e soprattutto ai velocisti. L'anno fu, purtroppo, teatro dell'incidente tra Jakobsen e Groenewegen.

Vuelta di Spagna (14 Agosto-5 Settembre)

Terzo e ultimo Grande Giro della stagione. Una sorta di ultimo appello per chi non è andato bene al Giro o al Tour de France. Chi succederà all'albo d'oro dopo due trionfi consecutivi di Primoz Roglic?

Roglic salva tutto! L'esultanza a fine tappa: la Vuelta è sua

EuroEyes Cyclassics (15 Agosto)

Classica per velocisti in quel di Amburgo. Nel 2020 non si è disputata questa gara, nelle tre precedenti edizioni c'è stato invece un unico vincitore: Elia Viviani.

Bretagne Classic Ouest-France (22 Agosto)

Altro appuntamento per ruote veloci, anche se l'arrivo di Plouay vede sfavoriti i velocisti puri. Servirà avere qualcosa in più per conquistare la volata finale.

BinckBank Tour (30 Agosto-5 Settembre)

Solita corsa a tappe di fine agosto che vede il passaggio della carovana in Belgio e nei Paesi Bassi. Tra volate, crono e percorsi vallonati, l'anno scorso fu van der Poel a scatenarsi e a conquistare la classifica generale.

Numero di van der Poel al BinckBank Tour: tappa e maglia

GP de Québec (10 Settembre)

Primo passaggio in Canada con il GP del Québec. Vedremo all'opera i corridori che si affronteranno al Mondiale delle Fiandre, in un percorso assolutamente non scontato e con pendenze impegnative.

GP de Montréal (12 Settembre)

Corsa che non è dissimile dal GP del Québec. Anche qui il percorso è piuttosto impegnativo e sarà un test per il finale di stagione di molti.

Mondiali delle Fiandre (19-26 settembre)

Siamo a settembre, ma si torna nelle Fiandre per l'88a edizione del Mondiale. Partenza da Anversa e arrivo a Leuven con 267,7 km per dirci chi indosserà la nuova maglia iridata. Percorso vallonato, ma con arrivo che ricorda molto il Mondiale di due anni fa. Occasione per Trentin di rifarsi.

Alaphilippe in solitaria: è lui il nuovo Campione del mondo

Giro di Lombardia (9 Ottobre)

È la Classica dalle foglie morte, anche se lo scorso anno si corse a Ferragosto. Fuglsang, Nibali e non solo. Sono tanti gli specialisti che hanno questa corsa nel mirino, tra questi anche Evenepoel che nel 2020 rischiò un po' troppo e finì per rimediare un gravissimo infortunio.

Che paura per Schachmann: viene investito da un'auto, ma si piazza comunque 7° al Lombardia

Tour of Guangxi (14-19 Ottobre)

Si torna anche in Cina, dopo l'annullamento dell'edizione del 2020. Ultima prova stagionale per molti, con un palmarès comunque di tutto rispetto. Le ultime edizioni sono state vinte da Enric Mas, Moscon e Wellens.

🎙 Matteo Trentin: "Ciclismo fermo agli anni ‘70, bisogna cambiare. Porte chiuse solo per il Covid"

Tour de France
Tokyo 2020: niente quarantena di 14 giorni, festeggia chi fa il Tour
09/02/2021 A 17:06
Giro d'Italia
Giro d'Italia 2021: percorso e calendario di tutte le tappe
06/02/2021 A 02:11