Ha vinto Classiche monumento, tappe al Tour de France e il Mondiale 2020 ad Imola, ma Julian Alaphilippe resta ancora a secco nei campionati nazionali francesi. Nel 2019 venne beffato da Démare, nel 2021 non ha fatto neanche parte del gruppo che si è giocato il titolo ad Épinal. Così come gli altri favoriti di giornata, come Démare e Gaudu che non sono riusciti a rimontare sulla fuga corposa che è giunta al traguardo. Tra i fuggitivi anche Rémi Cavagna che aveva rimediato una sonora bastonata qualche giorno fa nella cronometro: lui si è rimboccato le maniche e ha vinto, alla sua maniera, il titolo in linea. Chapeau!

Cavagna riceve i complimenti dal campione del mondo Alaphilippe

L'ordine d'arrivo

Ciclismo
Torna Nibali, ma è Colbrelli il nuovo campione italiano
20/06/2021 A 15:00
CorridoreTempo
1. Rémi Cavagna6h06'10''
2. Rudy Molard+58''
3. Damien Touzé+58''
4. Warren Barguil+58''
5. Jérémy Cabot+58''
6. Victor Lafay+1'02''
7. Valentin Madouas+1'04''
8. Guillaume Martin+1'04''
9. Geoffrey Bouchard+1'05''
10. Alexis Guerin+1'33''
37. Julian Alaphilippe+4'48''

Clamoroso! Cavagna perde la crono, ma è il nuovo campione francese in linea

Cronaca

Sono in 13 uomini ad andare in fuga, con diversi corridori anche della Groupama-FDJ che in questo campionato nazionale si è presentata con 18 corridori. Obiettivo, la vittoria con uno tra Démare e Gaudu, ma occhio a corridori come Barguil, Bouhanni, Turgis, Cosnefroy e, soprattutto, Alaphilippe. Il campione del mondo si può giocare solo due pedine, avendo come compagni di squadra solo Sénéchal e Rémi Cavagna, quest'ultimo andato in fuga.
In fuga si procede a passo spedito con corridori come Cavagna, appunto, ma anche Barguil, Rolland, Lafay e Bouchard. Tutta gente di primo livello e di esperienza. Dietro la Groupama-FDJ a fare il ritmo, ma senza troppa convinzione per non portare in carrozza Alaphilippe. Così facendo, però, lo svantaggio della testa della corsa non diminuisce, anzi, resta superiore ai 3 minuti.

Il momento dell'attacco di Cavagna: qui ha vinto la maglia

Penultimo giro del circuito e i fuggitivi rimasti hanno ancora 2'50'' di vantaggio. Dietro Alaphilippe lascia fare alla Groupama-FDJ, che però resta al palo. Una volta capito che il gruppo non sarebbe più rientrato, ecco che parte come un fulmine Cavagna appena entrati nell'ultimo giro. Inutile il tentativo di Barguil di riportarsi su di lui, con il corridore della Arkéa Samsic che è costretto a sventolare bandiera bianca. Cavagna arriva in solitaria con 58'' di vantaggio su Molard e Touzé che si prendono almeno un posto sul podio.

Alaphilippe non vince, ma esulta lo stesso: che gioia per Cavagna

Tokyo 2020
Alaphilippe rinuncia alle Olimpiadi: "Decisione personale"
14/05/2021 A 13:05
Freccia Vallone
Van der Breggen e Alaphilippe: splende l'arcobaleno
22/04/2021 A 15:00