Per molti corridori sarà l'ultimo appuntamento prima di Tokyo 2020, ecco perché questi campionati nazionali di Imola assumono un'importanza capitale in vista delle Olimpiadi. Anche influenzato dal risultato finale, il ct Davide Cassani prenderà le sue decisioni - definitive - in merito alla spedizione azzurra per il Giappone (ecco i papabili per Tokyo). E poi c'è sempre il discorso di portare per un anno la bellissima maglia tricolore. Chi prenderà il posto di Giacomo Nizzolo nell'albo d'oro?
CHI SARÀ IL NUOVO CAMPIONE ITALIANO?

Il percorso della prova dei campionati nazionali italiani

Ciclismo
Campionati italiani: Bettiol e Trentin out per problemi fisici
19/06/2021 A 10:04
Da Bellaria Igea Marina a Imola, per un totale di 225,9 km e 3667 metri di dislivello. Per prendersi questa maglia tricolore bisognerà sudare le cosiddette sette camicie, con un percorso da Classica. Si parte in pianura per circa 70 km, poi arriva la prima salita di giornata, quella di Monticino (13 km al 7,7% di pendenza media) prima dell'ingresso nel circuito. Appena entrati ci sarà il primo passaggio sulla Cima Gallisterna (2,7 km al 6,4%), che sarà sicuramente teatro di qualche attacco. Gallisterna che verrà affrontata per un totale di 5 volte visto i quattro giri del tracciato. Ultimo passaggio ai -12,5 km, prima del finale in Via Saffi (non si terminerà all'autodromo come al Mondiale 2020). Dopo la Gallisterna ci sarà comunque un passaggio all'interno dell'autodromo Enzo e Dino Ferrari, poi l'ascesa di Mazzolano (2,8 km al 5,9%) da ripetere 4 volte. Dopo l'ultimo GPM della Gallisterna, occhio alla discesa verso Imola che potrebbe fare più danni delle salite. L'arrivo non è piatto, sarà in leggerissima pendenza, ma per vincere bisognerà avere un certo spunto veloce. Quei corridori che sanno di essere battuti in volata, cercheranno l'attacco proprio sull'ultimo passaggio del Gallisterna per cercare di prendere un certo margine da amministrare fino al traguardo.
https://i.eurosport.com/2021/06/20/3157118.jpg
GPM e altimetrie:
-Al km 73,7 Monticino - salita di 13 km al 7,7%, pendenza massima 10%;
-Al km 87,3 Cima Gallisterna - salita di 2,7 km al 6,4%, pendenza massima 14%;
-Al km 110,9 Mazzolano - salita di 2,8 km al 5,9%, pendenza massima del 13%;
-Al km 119,2 Cima Gallisterna - salita di 2,7 km al 6,4%, pendenza massima 14%;
-Al km 142,3 Mazzolano - salita di 2,8 km al 5,9%, pendenza massima del 13%;
-Al km 150,6 Cima Gallisterna - salita di 2,7 km al 6,4%, pendenza massima 14%;
-Al km 173,3 Mazzolano - salita di 2,8 km al 5,9%, pendenza massima del 13%;
-Al km 182 Cima Gallisterna - salita di 2,7 km al 6,4%, pendenza massima 14%;
-Al km 205,1 Mazzolano - salita di 2,8 km al 5,9%, pendenza massima del 13%;
-Al km 213,4 Cima Gallisterna - salita di 2,7 km al 6,4%, pendenza massima 14%;

Nibali ci prova, ma vince Alaphilippe: gli highlights del Mondiale

Le quote:
-Monticino (290 metri di quota);
-Cima Gallisterna (266 metri);
-Mazzolano (234 metri)

L'attacco decisivo di Alaphilippe: Magrini e Gregorio impazziscono

I favoriti

Il percorso del 2021 ricalca molto il profilo dei Mondiali 2020. Ecco perché il campione in carica Giacomo Nizzolo, e i velocisti puri, sembrano tagliati fuori in partenza. Chi non è un velocista puro, ma ha uno spunto bruciante, è Sonny Colbrelli che secondo le quote dei bookmaker e degli addetti ai lavori è il massimo favorito. Non solo per le sue caratteristiche, ma anche per il momento che sta vivendo il corridore della Bahrain Victorious. Una vittoria e tre secondi posti al Giro del Delfinato, una vittoria e un secondo posto al Tour de Romandie, oltre alla classifica a punti di tutte e due le corse a tappe. Non solo, avrà a disposizione un gregario di lusso come Damiano Caruso che si piazzò 10° l'anno scorso al Mondiale di Imola.

"Il morso del cobra!": vince Colbrelli! Rivivi lo sprint con Aranburu

Il suo rivale numero uno sarà Gianni Moscon, che non avrà impegni di gregariato. Il corridore della Ineos Grenadiers sarà sostenuto dai compagni Puccio e Ganna e cercherà finalmente la sua strada. Moscon esce da un Giro molto positivo, ma in generale la stagione 2021 è stata buona per il corridore trentino che ha raccolto due successi di tappa al Tour of the Alps. Il sogno è diventare campione italiano su strada, dopo esserlo stato nella categoria Under 23 e per due volte a cronometro. Appena un gradino sotto, abbiamo Diego Ulissi che sembra essere tornato in grandi condizioni, come lo testimonia il successo di una tappa al Giro di Slovenia (oltre al 2° posto della generale). Ulissi era stato designato come capitano della Nazionale, su questo percorso, ai Mondiali del 2020 e una vittoria sarebbe la chiusura del cerchio dopo tutto quello che è successo in questi ultimi 12 mesi. Non dimentichiamoci però di Lorenzo Fortunato, altro corridore in eccellente forma. Il vincitore dello Zoncolan, si è ripetuto qualche giorno fa all'Adriatica Ionica Race con il successo della tappa del Cima Grappa e della classifica generale. Tra i favoriti maggiori anche Mattia Cattaneo che ha chiuso al 3° posto nella cronometro di Faenza.

Fortunato fa l'impresa! Trionfo sullo Zoncolan, rivivi l'arrivo

Da segnalare anche la presenza di Andrea Vendrame che su questi percorsi potrebbe essere imprendibile nella giornata buona. Un po' come fu nella tappa di Bagno di Romagna al Giro. O ancora attenzione ad Alessandro Covi che ha sempre raccolto buone prestazioni su percorsi duri o vallonati, anche se non è arrivata poi la vittoria finale visto il 2° posto a Montalcino e il 3° posto sullo Zoncolan. Sarà comunque lui il capitano dell'UAE Emirates che può contare anche su Davide Formolo, ma non su Matteo Trentin bloccato da un infortunio. Poi ancora occhio a Pozzovivo, rivitalizzato dopo il Giro di Svizzera. La Trek ci riproverà con i soliti tre: Ciccone, Brambilla e Nibali, al rientro quest'ultimo dopo la pausa al termine del Giro. Servirà una buona prestazione da parte del siciliano che deve convincere Cassani a portarlo a Tokyo.
Sonny Colbrelli, Gianni Moscon *****
Diego Ulissi, Mattia Cattaneo, Lorenzo Fortunato ****
Andrea Vendrame, Domenico Pozzovivo, Alessandro Covi ***
Giulio Ciccone, Gianluca Brambilla, Davide Formolo **
Vincenzo Nibali, Matteo Sobrero, Giovanni Visconti *

Nibali: "Olimpiadi? Ci devo arrivare con leggerezza..."

Approfondimenti e dichiarazioni

Niente prova tricolore per Bettiol e Trentin: out per problemi fisici
Matteo Sobrero sorprende tutti: è lui il nuovo campione nazionale a cronometro
Sobrero: "Non ho ancora realizzato cosa ho fatto, avevo detto a Ganna che avrei fatto 2°"
Ganna: "Non ho scuse, questo percorso assomigliava a quello delle Olimpiadi"
Jacopo Mosca, fratture multiple dopo la cronometro: è ricoverato all'ospedale di Cesena
Lorenzo Fortunato vince la classifica generale dell'Adriatica Ionica Race
Dopo lo Zoncolan, anche la Cima Grappa: altra vittoria di prestigio per Fortunato
Cassani ha pronta la squadra per le Olimpiadi: rischia il posto Nibali
Nibali: "Mi manca una grande vittoria con la Nazionale italiana"
Damiano Caruso: "Una medaglia alle Olimpiadi fa entrare nella storia"

Caruso da impazzire! Trionfo ad Alpe Motta, rivivi l'arrivo

Programmazione televisiva

Le prova dei Campionati Italiani 2021 verrà trasmesse in diretta televisiva su Rai Sport sul digitale terrestre e in streaming su Rai Play. La prova verrà trasmessa inoltre in diretta su Rai 2 a partire dalle 15:30.

Diego Ulissi commovente! Torna alla vittoria dopo la miocardite

Informazioni

Il calendario del ciclismo del 2021
Domenica 20 giugno, dalle 11:20

Ancora Moscon, doppietta del trattore: rivivi la volata

Ciclismo
Sobrero: "Avevo detto a Ganna che avrei lottato per il 2° posto"
19/06/2021 A 02:29
Ciclismo
Sobrero campione italiano a crono: Ganna giù dal podio
18/06/2021 A 18:08