Chris Froome sta continuando a faticare in questo 2021. Il vincitore di quattro Tour de France, dopo il brutto infortunio del 2019, non è più riuscito a tornare quello di prima. In questi giorni il britannico sta partecipando al Giro del Delfinato e sia nella cronometro che nelle frazioni dal tracciato tortuoso ha palesato grosse difficoltà. Al momento Froome si trova a 5’43” dal leader della classifica generale Lukas Pöstlberger e i corridori non hanno ancora affrontato le grandi salite.
Le ormai continue controprestazioni hanno portato i più anche a chiedersi se Chris Froome merita la convocazione al Tour de France. La Israel Start-Up, l’anno scorso, ha soffiato il britannico al Team Ineos con l’idea di fare di lui la punta principale per la Grande Boucle. Al momento, però, Froome non sembra assolutamente in grado di poter competere coi migliori corridori al mondo sulle strade del grande giro francese.
Giro d'Italia
Tutte le classifiche del Giro dopo la 16a tappa
26 MINUTI FA
In un’intervista rilasciata a Cyclingpro.net, Froome ha ammesso che, quest’anno, non pensa di fare classifica al Tour de France. Queste le parole del britannico: “Sicuramente non credo di poter trovare in poche settimane la condizione per vincere il Tour de France. Al momento sono concentrato sul mio recupero. Devo fare tutto un passo alla volta per riuscire a raggiungere nuovamente il mio livello abituale. Ora come ora non ho il colpo di pedale giusto per competere per il successo alla Grande Boucle“.

Froome fatica anche a crono: Politt parte dopo e lo supera

Giro d'Italia
Hirt fa sua la Montagna Pantani 2022: 1° sul Valico di Santa Cristina
39 MINUTI FA
Giro d'Italia
"Barcollo, ma non mollo": Almeida si stacca, ma rientra sempre
43 MINUTI FA