È la corsa nella quale si è consacrato, conquistando una vittoria clamorosa e bellissima. Ora, come dichiarato: “Penso sia ora di tornare al Tour: sono passati praticamente due anni senza andarci, perché nel 2020 mi sono ritirato. Voglio tornarci e prepararlo nel migliore dei modi”. Egan Bernal punta alla Grande Boucle per il 2022, l’ha annunciato in un’intervista a Win Sports. Le sue parole riguardanti invece la Corsa Rosa, che si è aggiudicato quest’anno: "Il Giro ha un ottimo percorso e mi piace. Non voglio lasciarmi trasportare solo dalle sensazioni, ma analizzare il percorso, penso che la squadra sceglierà il meglio".

Bernal emozionato: alza il Trofeo Senza Fine in piazza Duomo

L’obiettivo è quello di vincere anche in Spagna per chiudere un ciclo: "Se mi chiedi cosa preferirei vincere tra un altro Tour o la Vuelta, preferisco la Vuelta. Lì passerei alla storia, rimarrebbe la tripla corona”. In conclusione lancia la sfida ai rivali Tadej Pogacar e Primoz Roglic: “Sono molto forti, stanno facendo cose molto importanti ma credo anche che nessuno sia invincibile, si può avere semplicemente una brutta giornata. Lo stesso Roglic non è riuscito a vincere il Tour. Possono succedere tante cose, farsi tagliare in un tifoso: a Pogacar era già successo nel suo primo Tour che ha vinto. Non è solo fisico, è strategia, sapersi posizionare ed essere consapevoli. Puoi batterli o almeno crederci”.
Ciclismo
Pogacar, che fenomeno! Il suo anno da sogno in 250 secondi
05/01/2022 A 08:31

L'assolo di Egan Bernal sul Passo Giau: che azione!

Ciclismo
Taiwan Cup 2021: pedalata virtuale nel mondo reale
30/12/2021 A 08:00
Ciclismo
Colbrelli, Caruso, Ganna: da 0 a 10, il pagellone del 2021
29/12/2021 A 21:36