I grandi campioni riposano le gambe, ma non la mente! E se il 2022 si deve ufficialmente ancora chiudere, Enric Mas pensa già al suo 2023. L’augurio è un po’ sempre lo stesso, “ottenere grandi soddisfazioni”, ma quella che lo spagnolo della Movistar rincorrerà, sarà una vera e propria volata per entrare nella storia. Mas, arrivato 2° all'ultima Vuelta alle spalle di Remco Evenepoel, vuole finalmente trionfare in un Grande Giro. Il Tour de France 2023 (il percorso nel dettaglio) sarà il suo obiettivo.

Il bilancio del 2022

Una stagione di alti e bassi, con soddisfazioni e cadute, che però si è conclusa nel migliore dei modi. Ed è così che Mas si augura vada il 2023. Una stagione che ha divertito molto Enric Mas e che lo ha aiutato a crescere. Il suo 2022 era iniziato bene, tutto sommato in modo molto tranquillo. A turbare la situazione, fisica e mentale, una serie di cadute alla Tirreno, poi Giro del Paesi Baschi e infine al Delfinato
Ciclismo
I premi di Eurosport: chi è miglior corridore? La rivelazione? La delusione?
01/11/2022 ALLE 02:52
il 2023 spero che possa essere come alla Vuelta e le Classiche italiane. Non solo per le vittorie, ma anche per essere riuscito a correre senza infortuni e senza problemi, godendomi la bici. La prima caduta alla Tirreno è stata senza conseguenze, ma dopo essere caduto una seconda volta al Giro dei Paesi Baschi, dentro di me, sono iniziati alcuni interrogativi. Al Delfinato è arrivata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, è come se si fosse rotto tutto. Mi sono reso conto che le cadute erano praticamente identiche e ho iniziato a dubitare di me. Non capivo se fossi caduto per mancanza di fiducia in discesa o se c’era altro. Non so come descrivere quanto successo. Ho rivisto più volte i video e non so perché sono caduto. Al Tour poi è venuto fuori tutto. Non so se fosse un mix tra tensione in discesa e per il covid, ma mi è sembrato di esplodere

Il 2023 tra Tour de France e Classiche

In casa Movistar sono poche le cose già definite, tanto che Mas stesso ammette di non aver ancora parlato con Eusebio Unzué. L'obiettivo, comunque, è il Tour de France e se la gialla non fosse di per sé un obiettivo abbastanza ambizioso, Enric rincara la dose.
Normalmente puntiamo tutto sul Tour de France, nel quale credo di poter fare bene. Ci sono poi alcune corse di un giorno in cui credo di poter fare bene. Ho sempre detto che la Liegi-Bastogne-Liegi, la Clasica San Sebastian e il Lombardia mi piacciono molto, quindi perché non provare a fare qualcosa di buono anche lì...
Insomma, Enric Mas partirà senza fare sconti a nessuno, determinato a dominare Classiche e Tour de France. Ce la farà? Mai dire mai...

Il discorso di Nibali: "È stato un anno speciale, grazie a tutti"

Veneto Classic
🚴‍♂️ Il re delle Classiche dice addio! Grazie di tutto Rebellin
16/10/2022 ALLE 06:28
Ciclismo
🚵‍♂️ Vincenzo Nibali, dalla A alla Z: l'alfabeto dell'ultimo fantasista
07/10/2022 ALLE 09:42