Giulio Ciccone e la Trek-Segafredo ancora insieme. Il corridore abruzzese ha rinnovato il suo contratto con la squadra statunitense fino al 2024, stagione in cui compirà 30 anni. Lo ha annunciato il team sui propri profili social. Arrivato nella formazione World Tour nel 2019 dopo l'esperienza in Bardiani, il nativo di Chieti ha vinto da allora una tappa al Tour du Haut-Var, la frazione di Ponte di Legno al Giro d'Italia 2019 (dove è stato anche miglior scalatore) e il Trofeo Laigueglia 2020, oltre a vestire la maglia gialla per un paio di giorni al Tour de France 2019. Ma soprattutto ha dimostrato di poter indossare sia le vesti di capitano che quelle da uomo squadra all'interno di una formazione che può vantare in rosa un certo Vincenzo Nibali.
Tutto lo sport di Eurosport LIVE, Ondemand e senza pubblicità per un anno intero a metà prezzo!
Ronde van Drenthe
Dal ciottolato alla volata delle italiane, ma vince Wiebes: gli highlights
IERI A 00:36
Ciccone ha commentato così il rinnovo. "Sono orgoglioso di poter continuare a indossare la maglia Trek-Segafredo ancora a lungo. Questo nuovo accordo è una dimostrazione molto importante di fiducia da parte del team e di Trek. Mi dà molta responsabilità ma, soprattutto, aumenta la mia motivazione. Penso di essere in un momento cruciale della mia carriera. Nella mia testa c'era il desiderio di investire tutte le mie energie in un progetto a lungo termine. Per fare il salto definitivo di qualità devi allineare diverse esigenze, prima di tutto ambiente e anche solidità tecnica. Non ho mai avuto dubbi sul fatto che continuare con Trek-Segafredo fosse l'opzione migliore per il mio futuro. Oggi è il giorno degli annunci e delle parole. Quindi, grazie ancora al team, a Trek, a tutti gli sponsor e a Luca Guercilena per la fiducia. Non vedo l'ora di ripagarli presto e a modo mio: con i fatti sulla strada".

Ciccone è già pronto, vince Mollema: gli highlights della 1a tappa

E proprio Guercilena, general manager di Trek, ha spiegato i motivi del rinnovo del contratto e quanto sia importante un corridore come Ciccone per il team. "Siamo molto felici di poter contare su Giulio per il futuro. Ciccone ha il potenziale per diventare un corridore leader nel WorldTour. Anno dopo anno è cresciuto ed è diventato un pilota più forte. Abbiamo voluto con lui un accordo triennale perché crediamo che possa migliorare ancora di più e diventare un capitano carismatico e vincente della nostra squadra. Puntare su un giovane è sempre un investimento per una squadra, ma con Cicco la speranza di avere un top rider è diventata realtà. Ora è iniziata una nuova fase del nostro percorso comune e abbiamo un nuovo obiettivo comune da perseguire, vale a dire le corse a tappe più importanti del mondo".

Da Nibali a Ciccone in maglia gialla: i 5 momenti che ci hanno fatto emozionare al Tour de France

Ronde van Drenthe
Che sfortuna per Eleonora Gasparrini: crampi prima della volata
IERI A 00:27
Ronde van Drenthe
Che botta contro l'asfalto: brutta caduta per Laura Tomasi
IERI A 00:13