Una vita dedicata allo sport, una seconda giovinezza ritrovata in sella alla propria bicicletta. A 109 anni si è spento "nonno" Robert Marchand, conosciuto come il ciclista più anziano al mondo, detentore dei record dell'ora dei 100 e 105 anni. Ginnastica e sollevamento pesi gli sport praticati da giovane - nato il 26 novembre 1911, il ciclismo l'unica passione una volta lasciato il lavoro da vigile del fuoco. Robert - infatti - si era affacciato alle due ruote a 73 anni, partecipando alla sua prima Bordeaux-Paris: da lì, poi, non l'ha mai mollata fino al compimento dei 106 anni, un anno dopo aver stabilito il record dell'ora percorrendo 22,547 km al velodromo Saint-Quentin-en-Yvelines. Lo scorso novembre in una lettera al presidente francese Macron chiedeva - a nome di tutti i ciclisti la possibilità di praticare ciclismo all'aria aperta e di non essere più costretti a ricorrere ai rulli, la scorsa notte si è spento nella sua casa di Ephad de Mitry-Mory.
Tour de Wallonie
A Jakobsen l'ultima tappa, Simmons vince il Giro di Vallonia
8 ORE FA

Giro 360, tappa 14: ragazzo Fortunato doma lo Zoncolan

Tokyo 2020
Nibali: "Ci abbiamo provato, dobbiamo accettare il risultato"
9 ORE FA
Tokyo 2020
Cassani: "Orgoglioso dell'Italia, non eravamo favoriti"
11 ORE FA