Serie di stravolgimenti importanti nella top-10 del ranking UCI, la classifica stilata settimanalmente dall’Unione Ciclistica Internazionale. Negli ultimi sette giorni sono andate in scena ben quattro piccole corse a tappe (Giro di Svizzera, Giro del Belgio, Giro di Slovenia, Giro di Occitania) che hanno mutato lo scenario alla vigilia della settimana riservata ai Campionati Nazionali. Lo sloveno Primoz Roglic conserva la prima posizione con 4781 punti, mentre il suo connazionale Tadej Pogacar si riporta in seconda posizione dopo aver vinto l’evento in Patria. Il vincitore dell’ultimo Tour de France ha così operato il sorpasso nei confronti del belga Wout van Aert.
Gli eccellenti risultati ottenuti in terra elvetica hanno permesso all’olandese Mathieu van der Poel e al francese Julian Alaphilippe di recuperare una piazza, issandosi rispettivamente al quarto e al quinto posto. A scivolare indietro di due gradini è stato così il colombiano Egan Bernal, fresco vincitore del Giro d’Italia che ora si trova in sesta posizione. Rilevante balzo in avanti dell’ecuadoriano Richard Carapaz, che ha recuperato cinque scalini e ora è quinto grazie al trionfo finale nel Giro di Svizzera. A completare la top-10 sono l’australiano Richie Porte (settimo, -1), lo spagnolo Alejandro Valverde (nono, stabile) e il russo Aleksandr Vlasov (decimo, -2).

Scatto lungo e bruciante di van der Poel, che vittoria!

Tour de France
L'Albo d'oro del Tour de France: tutti i vincitori dal 1903 al 2021
14/06/2021 A 13:11
Il nostro Giacomo Nizzolo perde tre posizioni ed esce dalla top-10: ora è 13mo, ma il velocista brianzolo è sempre il migliore degli italiani. Perde tre posizioni anche Damiano Caruso (il siciliano, secondo all’ultimo Giro d’Italia, è 18mo). Diego Ulissi ha guadagnato sei posizioni grazie alla bella vittoria nella penultima tappa in Slovenia, suo grande successo dopo aver affrontato la miocardite: il toscano ora è 33mo (+6). Perdono due posizioni a testa Sonny Colbrelli (45mo), Matteo Trentin (50mo), Davide Ballerini (52mo). Ancora più indietro Filippo Ganna (61mo, -3), Vincenzo Nibali (77mo, -1) e Giulio Ciccone (78mo, +2 grazie alla presenza in Occitania). Da segnalare gli enormi balzi in avanti di Domenico Pozzovivo (recuperate 629 posizioni, ora è 215mo grazie alla bella figura fatta in Svizzera) e di Matteo Sobrero (+558, ora è 275mo dopo un buon Giro di Slovenia).
L’Italia resta sesta nel ranking per Nazioni con 8.195, non così lontana dalla Gran Bretagna (8.250,6) che ha subito il sorpasso dalla Spagna (8.347). Belgio sempre al comando (11.004), la Slovenia si riprende il secondo posto (10.014) scavalcando la Francia (9.932). Di seguito i ranking UCI di ciclismo aggiornati a martedì 15 giugno (prossima revisione tra sette giorni esatti).

Carapaz: "Tour? Sarò il leader insieme a Geraint Thomas"

RANKING UCI INDIVIDUALE (TOP-10)

1. Primoz Roglic (Slovenia) 4.781
2. Tadej Pogacar (Slovenia) 3.868
3. Wout van Aert (Belgio) 3.731
4. Mathieu van der Poel (Olanda) 2.521
5. Julian Alaphilippe (Francia) 2.428
6. Egan Bernal (Colombia) 2.422
7. Richard Carapaz (Ecuador) 2.114
8. Richie Porte (Australia) 2.018
9. Alejandro Valverde (Spagna) 1.960
10. Aleksandr Vlasov (Russia) 1.930

Roglic cerca riscatto al Tour con una preparazione totalmente diversa

RANKING UCI ITALIANI (TOP-150)

13. Giacomo Nizzolo 1.583
18. Damiano Caruso 1.449
33. Diego Ulissi 1.167
45. Sonny Colbrelli 938
50. Matteo Trentin 870
52. Davide Ballerini 845
61. Filippo Ganna 751
77. Vincenzo Nibali 592
78. Giulio Ciccone 584
103. Andrea Pasqualon 418
109. Andrea Vendrame 399
111. Fausto Masnada 398
128. Matteo Fabbro 350

Ganna fora, Cavagna sbatte: i momenti che hanno deciso la crono

RANKING UCI NAZIONI (TOP-10)

1. Belgio 11.004
2. Slovenia 10.014
3. Francia 9.932
4. Spagna 8.347
5. Gran Bretagna 8.250,6
6. Italia 8.195
7. Olanda 7.288
8. Colombia 7.155
9. Australia 6.827
10. Danimarca 6.518,6

Giro 360, tappa 21: Bernal rosa, Ganna top, Caruso wow

Ronde van Drenthe
Dal ciottolato alla volata delle italiane, ma vince Wiebes: gli highlights
24/10/2021 A 00:36
Ronde van Drenthe
Che sfortuna per Eleonora Gasparrini: crampi prima della volata
24/10/2021 A 00:27