Il ciclocross è entrato nel vivo con la Coppa del Mondo, dopo la spettacolare tappa di Val di Sole, ma c'è già chi pensa alla stagione 2022 di ciclismo su strada. Via via stanno partendo i ritiri delle squadre e chissà se Sonny Colbrelli potrà rinnovare quanto di buono fatto nel corso dell'ultima annata. Vittoria dei campionati nazionali italiani, poi il successo agli Europei di Trento e infine la perla con la Parigi-Roubaix. Senza dimenticare che è stato l'unico italiano ad essere nominato per il Vélo d'Or (mentre sono rimasti fuori Ganna e Damiano Caruso). L'obiettivo del 2022? Se possibile, migliorare dice Colbrelli che vuole mantenersi competitivo ad alti livelli.

Le parole di Colbrelli

A grandi linee il mio calendario sarà simile a quello di quest’anno. Comincerò in Belgio con la Omloop Het Nieuwsblad e la Kuurne-Bruxelles-Kuurne, poi vedremo se parteciperò alla Parigi-Nizza o alla Tirreno-Adriatico in vista di tutte le Classiche. Dalla Milano-Sanremo alla Parigi-Roubaix. Questo periodo senza corse è stato intenso, ma con la testa sono focalizzato al 2022, anno nel quale voglio mantenere il livello raggiunto e anche migliorarlo. [Sonny Colbrelli in una Conference Call del team Bahrain Merida]
Ciclismo
Vélo d'Or: Colbrelli c'è ma non Ganna. Duello Roglic-Pogacar
09/11/2021 A 02:58

Colbrelli campione d'Europa: rivivi la volata con Evenepoel

Il 2022 di Colbrelli [provvisorio]

DataCompetizione
26 febbraioOmloop Het Nieuwsblad
27 febbraioKuurne-Bruxelles-Kurne
6-13 marzo o 7-13 marzoParigi-Nizza o Tirreno-Adriatico
19 marzoMilano-Sanremo
23 marzoBrugge-De Panne
25 marzoE3 Saxo Bank Classic
27 marzoGent-Wevelgem
30 marzoAttraverso le Fiandre
3 aprileGiro delle Fiandre
10 aprileAmstel Gold Race
13 aprileFreccia del Brabante
17 aprileParigi-Roubaix
6-29 maggioGiro d'Italia
1-24 luglioTour de France
Insomma, i piani di Sonny Colbrelli sono ambiziosi. Ma, ormai a 31 anni, ha raggiunto una tale maturità che è giusto pensare a grandi traguardi e questo 2021 l'ha dimostrato. Anzi, la speranza è di vederlo performante anche nei Grandi Giri. Il bresciano, infatti, non ha ancora vinto a Giro e Tour. Speriamo che possa cominciare a farlo.

L'inno di Mameli risuona a Roubaix: Colbrelli è il re del Nord

Ciclismo
A Colbrelli il Giglio d'Oro: miglior ciclista italiano, battuto Ganna
02/11/2021 A 18:06
Parigi - Roubaix
Da eterno 2° alla Roubaix: Colbrelli, un 2021 da Velo d'Or
04/10/2021 A 06:29