Ciclismo

Philippe Gilbert: "Ogni corsa potrebbe essere l’ultima, dobbiamo essere realisti"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Philippe Gilbert, Lotto Soudal - 2020 Paris-Nice - Imago pub only in ITAxGERxSUIxAUT

Credit Foto Imago

DaOAsport
31/07/2020 A 18:20 | Aggiornato 31/07/2020 A 18:20

Dal nostro partner OAsport.it

Sabato 1° agosto riprenderà il World Tour di ciclismo con la Strade Bianche: uno degli uomini più attesi sarà certamente il belga Philippe Gilbert, che al sito specializzato CyclingNews.com ha parlato alla vigilia della gara senese. Il corridore della Lotto Soudal rientra nella lista dei papabili per il successo, ma la situazione sanitaria lo spinge ad essere molto cauto:

Penso che sia questa la mentalità che devi avere al riavvio di questa stagione, per dire che ogni gara potrebbe essere l’ultima gara, perché sfortunatamente, questa è la realtà. Sarà difficile organizzarsi. Devi correre ogni gara come se fosse l’ultima e non fare troppi piani per il futuro. Devi essere molto opportunista.
Milano - Sanremo

Van Aert: "Festeggerò con un buon vino"; Alaphilippe: "Ci ho provato, ma ha vinto il più forte"

DA 15 MINUTI

Il futuro è infatti incerto per il belga: “È possibile che tra dieci o tre giorni potremmo essere fermati di nuovo. Viviamo con incertezza, come ogni professione, e forse anche di più, perché lo sport non è una necessità. Tutti hanno avuto la possibilità di riposare e poi ripartire, inoltre è stato più facile allenarsi in estate che in inverno“.

Nel 2017 il successo di Philippe Gilbert con un la volata su Kwiatkowski: l'Amstel è suo

00:05:06

Ciclismo

Che numero aveva fatto Alaphilippe sul Poggio! Magrini perde completamente la testa

DA 2 ORE
Ciclismo

Van Aert fa il cannibale! Alaphilippe si accontenta del 2° posto: rivivi la volata finale

DA 2 ORE
Contenuti correlati
Ciclismo
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo