Vincenzo Nibali dovrà scegliere un’altra gara per il suo debutto stagionale. Lo Squalo era annunciato alla Volta Algarve, in programma dal 17 al 21 febbraio, ma la piccola corsa a tappe in Portogallo non andrà regolarmente in scena tra un mese. Gli organizzatori dell’evento lusitano hanno chiesto un posticipo di quasi tre mesi (5-9 maggio) per scontate ragioni legate all’emergenza sanitaria. Il siciliano, reduce da un 2020 un po’ sottotono per i suoi standard, vuole essere assoluto protagonista in questa nuova annata agonistica, in cui punta moltissimo sulle Olimpiadi di Tokyo, dopo aver affrontato il Giro d’Italia e il Tour de France (in terra transalpina andrà per preparare i Giochi).
Il vincitore di due Corse Rosa e della Grande Boucle 2014 dovrà scegliere dunque un nuovo appuntamento per il suo esordio in questo 2021, bisognerà vedere se gli eventi in Francia e in Spagna previsti nelle prossime settimane andranno regolarmente in scena. Esclusa l’uscita dall’Europa, dove però la stagione è ufficialmente incominciata con la Vuelta al Tachira (modesta corsa in Venezuela attualmente in corso di svolgimento). Va precisato che alla Volta Algarve avrebbero partecipato ben 14 squadre World Tour, dunque era un appuntamento di un certo peso.
Tokyo 2020
Nibali: "Tour finito. Tokyo? Le sensazioni sono buone"
12/07/2021 A 22:27

Lo Stelvio fa male a tutti: anche Nibali si stacca

Tour de France
Nibali, Andorra ultima chance per lanciare un segnale per Tokyo
11/07/2021 A 06:58
Tokyo 2020
Cassani: "Perché portare Nibali? Sarà importante per la squadra"
09/07/2021 A 13:45