Altra notizia shock per il mondo del ciclismo e a renderla nota è la Sud Deutsche Zeitung. Una serie di dichiarazioni da brivido fatte dall’ex professionista tedesco con un passato in Lampre, Danilo Hondo che ha rivelato di essere stato convinto a sottoporsi a doping ematico dal medico Mark Schimdt. Ma non è tutto, Hondo ha ammesso che anche l’azzurro Alessandro Petacchi, si dopava con lui ai tempi in cui erano in squadra insieme, nel 2011.

Ci siamo sottoposti a pratiche vietate uno accanto all'altro nella camera d'albergo. Se hai un rapporto così stretto, quasi fraterno, allora non hai problemi a essere dopato insieme in una stanza
Ciclismo
Ganna: "Non penso a un grande giro, ma alle Olimpiadi"
4 ORE FA

Hondo ha testimoniato non al giornale o ad un sito web, ma al tribunale di Monaco nel corso del processo sull’Operazione Aderlass. Petacchi, squalificato lo scorso anno proprio per coinvolgimento nel caso Aderlass, l'operazione antidoping che ha coinvolto ciclisti e fondisti, si è sempre dichiarato estraneo alla faccenda.

Secondo quanto riportato da TuttoBiciWeb, stando alle dichiarazioni di Hondo, il medico Schmidt avrebbe prelevato il sangue dei ciclisti nell’autunno del 2011, conservato e poi trasfuso prima di gare importanti del panorama World Tour.

Sembrava mi avesse fatto più male che bene

La collaborazione con il medico è costata a Hondo circa 25.000 euro a stagione.

Alessandro Petacchi: "Nel 2003 stagione incredibile. Rimpianto? Non aver indossato la maglia gialla"

Ciclismo
Sagan: “Tifosi, grazie! E scusate se non ho fatto foto"
11 ORE FA
Ciclismo
Cassani: “Emergenza giovani. Ganna? A Tokyo farà tre gare”
IERI A 13:48