Già l'edizione dello scorso anno ci aveva fatto divertire da matti con la sfida Pidcock-van Aert, con Trentin terzo incomodo. Questa volta gli italiani non sono riusciti ad arrivare in fondo, ma non è mancato lo spettacolo tra i 25 muri (8 in pavé) presenti nel tracciato da Leuven a Overijse. Pidcock giocava in superiorità numerica con Ben Turner e Magnus Sheffield, ma Evenepoel non demordeva. Si staccava, rientrava e attaccava. Si staccava, rientrava e attaccava. C'era anche Cosnefroy, secondo all'Amstel, c'erano anche Barguil e Wellens. Davvero una bella sfida, ma alla fine a spuntarla è stato uno dei corridori meno quotati. Il 19enne Magnus Sheffield che è partito, quasi senza volerlo, a 3,6 km dal traguardo, con Pidcock e Turner che gli hanno fatto il buco rendendo impossibile la rimonta a tutti gli altri. È una nata una stella? Già aveva vinto una bella tappa in stagione alla Volta Andalusia, ma qui il colpaccio (è il secondo più giovane a vincere la Freccia del Brabante a 19 anni e 359 giorni). Che acquisto per la Ineos Grenadiers!

L'ordine d'arrivo*

CorridoreTempo
1. Magnus Sheffield4h53'21''
2. Benoît Cosnefroy+37''
3. Warren Barguil+37''
4. Ben Turner+40''
5. Tom Pidcock+41''
6. Remco Evenepoel+41''
7. Michael Matthews+41''
8. Dylan Teuns+41''
9. Tim Wellens+41''
10. Xandro Meurisse+51''
Freccia del Brabante
Scorrettezza di Wellens a Evenepoel: belga declassato
13/04/2022 A 20:32
*ordine d'arrivo riscritto dopo il declassamento di Wellens

Che bagarre per il 2° posto: Cosnefroy si piazza, Evenepoel litiga ancora

3 in fuga: gli Ineos partono, Evenepoel risponde

Ai -201 km dal traguardo parte la fuga di giornata con l'azione di Robeet (Bingoal Pauwels Sauces), Okamika (Burgos) e Van Poucke (Sport Vlaanderen-Baloise). I tre guadagnano fino a 4' sul gruppo guidato dalla Ineos Grenadiers. Sull'Hertstraat, però, davanti si stacca Okamika, dietro parte invece un drappello composto da Ben Turner e Magnus Sheffield della Ineos Grenadiers che si portano dietro Kamp, Campenaerts e Nizzolo. Mossa che costringe la Quick Step Alpha Vinyl a lavorare, ma Evenepoel va a riprendere da solo gli inseguitori. Con Evenepoel, davanti i due della Ineos non collaborano e rientra così il gruppo.

La Ineos lancia la sfida a 72 km dal traguardo: Evenepoel riprende tutti

Evenepoel parte, Pidcock risponde. Gli italiani restano dietro

Entrati nel circuito finale, c'è il forcing dell'UAE Emirates di Trentin e Hirschi che neutralizzano la fuga a 63 km dal traguardo. Il ritmo aumenta e alza bandiera bianca Kwiatkowski che si stacca sul muro di Hagaard. Evenepoel riparte a 52 km dal traguardo e Pidcock capisce che è il momento buono per cominciare a rispondere agli attacchi. Si forma un drappello di 10 corridori: con Evenepoel c'è il trio Ineos composto da Pidcock-Turner-Sheffield, poi Campenaerts, Wellens, Cosnefroy, Stannard, Barguil e Teuns. Restano fuori, purtroppo, gli italiani con Trentin, Bettiol, Covi e Nizzolo nel gruppo dietro insieme a Alaphilippe e Matthews tra gli altri.

Evenepoel maldestro sul pavé: si stacca sull'Hertstraat

Fagianata di Sheffield: Evenepoel e Cosnefroy ko

Sull'Hertstraat si stacca Evenepoel, con gli Ineos che fanno di tutto per eliminare il belga. Il corridore della Quick Step però riesce a rientrare prima del Moskesstraat e a resistere. Nel giro successivo si ripete la stessa scena, con Evenepoel che si stacca sull'Hertstraat e poi rientra prima del Moskesstraat. Dietro, invece, si rischia la tragedia con un'ammiraglia che per poco non investe alcuni corridori.

Che fa l'ammiraglia? Corridori a terra nel sorpasso, Alaphilippe dolorante

In tanti finiscono a terra, tra questi anche la maglia iridata di Alaphilippe. Dal gruppo si sganciano Trentin, Matthews e Meurisse che cercano, insieme a Teuns - che aveva forato - un'incredibile rimonta. Davanti, tutti provano ad allungare con gli Ineos che cercano di mettere in mezzo Cosnefroy e Evenepoel. I due riescono a non farsi sorprendere fino a 3,6 km quando parte - con una fagianata - Magnus Sheffield. Non era lui il capitano degli uomini in nero, ma Turner e Pidcock gli fanno il buco e per gli altri del gruppo è ormai impossibile rientrare.

Il momento dell'attacco di Sheffield: saluti a tutti ai -3,5 km

Rivivi la Freccia del Brabante (contenuto premium)

Premium
Ciclismo

Freccia del Brabante

02:34:59

Replica
Freccia del Brabante
Vollering, spettacolo e vendetta dopo la beffa 2021: Persico 7a
13/04/2022 A 16:46
Ciclismo
Pogacar è il più pagato al mondo: Roglic fuori dalla top 10, Nibali 11°
19/03/2022 A 14:06