Con l'Amstel Gold Race vinto da Kwiatkowski è partito il Trittico delle Ardenne, domenica ci sarà la Parigi-Roubaix, ma in settimana si chiuderanno le Classiche delle Fiandre con la Freccia del Brabante. 25 muri e 8 settori in pavé, cadono però a pennello in vista dell'Inferno del Nord. Ci sono Evenepoel e Alaphilippe usciti, tra alti e bassi, dal Giro dei Paesi Baschi, ma c'è anche Pidcock, vincitore della passata stagione. L'anno scorso batté con forza van Aert che, invece, spera di recuperare in tempo proprio per la Roubaix dopo essere risultato positivo al covid due settimane fa. Jumbo Visma che, a questo punto, neanche si presenterà alla partenza da Leuven. Occhio agli italiani: ci sono Trentin, Oldani, Bagioli, Ballerini, Cimolai e Covi.
Premium
Ciclismo

Freccia del Brabante

02:34:59

Replica

Dove guardare la Freccia del Brabante in diretta tv e live streaming

Amstel Gold Race
Kwiatkowski di nuovo grande: è tornato il Mago delle Classiche
11/04/2022 A 19:12
La Freccia del Brabante sarà trasmessa in DIRETTA a partire dalle 15:30 su Eurosport 1 (Canale 210 di Sky e su DAZN), Eurosport Player, Discovery+ (Scopri l'offerta) e GCN con il commento di Fabio Panchetti e Wladimir Belli. L'evento sarà visibile anche in streaming per poter vedere la corsa anche su computer, tablet, smartphone e smartTV tramite le applicazioni di Eurosport Player, Discovery+ e GCN. Sarà anche possibile recuperare la gara On Demand su tutte le piattaforme.
CHI VINCE LA FRECCIA DEL BRABANTE?

Il percorso

Primi 60 km tutto sommato facili, prima che inizino i 25 muri di giornata. Si parte con il Chaussée d'Alsemberg (1,6 km al 2,8%), poi Sollenberg, Bruineput, Eigenbrakelsesteenweg e Rue de Nivelles. Un paio di questi anche con pendenza massima oltre la doppia cifra. Ma il bello della corsa deve ancora venire. Al km 123 avremo il primo muro in pavé, quello di Hertstraat (0,7 km al 4,7%, con picco al 9,4%), seguito dal Moskesstraat (0,5 km al 9,8%, con picco al 14,9%) sempre in pavé. Dopo c'è l'Holstheide (picco all'11,5%) e lo S-Bocht Overijse (1,3 km al 4,2%) a 500 metri dal traguardo. La corsa non sarà finita, tutt'altro, perché passati per la prima volta dalla linea del traguardo i corridori affronteranno un circuito di tre tornate dove ripeteranno Hertstraat, Moskesstraat, Holstheide e S-Bocht Overijse. Già al penultimo giro ci aspettiamo che venga via il gruppetto da cui uscirà il corridore vincente. L'azione decisiva? Sul Moskesstraat, in pavé, che è anche il muro con la pendenza massima più alta a sfiorare il 15%. Diffcile che lo S-Bocht Overijse sia decisivo, ma saremo comunque a 500 metri dalla linea dell'arrivo.
https://i.eurosport.com/2022/04/12/3354046.jpg

Tutti i muri

-Al km 62,3 Chaussée d'Alsemberg (1,6 km al 2,8%, con picco al 6,4%);
-Al km 74,2 Sollenberg (0,5 km al 7,6%, con picco al 12,9%);
-Al km 76,8 Bruineput (1,2 km al 5,7%, con picco al 10,9%);
-Al km 82,5 Eigenbrakelsesteenweg (0,9 km al 4,9%, con picco al 6,1%);
-Al km 94,8 Rue de Nivelles (2 km al 4%, con picco al 6,2%);
-Al km 117,8 Rue François Dubois (0,9 km al 4,1%, con picco al 5,9%);
-Al km 123,6 Hertstraat (0,7 km al 4,7%, con picco al 9,4%);
-Al km 128,6 Moskesstraat (0,5 km al 9,8%, con picco al 14,9%);
-Al km 131,7 Holstheide (1 km al 5,3%, con picco all'11,5%);
-Al km 138,8 S-BochtOverijse (1,3 km al 4,2%, con picco al 5,7%);
-Al km 141,7 Hagaard (0,3 km al 10,2%, con picco al 13,5%);
-Al km 145,5 Hertstraat (0,7 km al 4,7%, con picco al 9,4%);
-Al km 150,5 Moskesstraat (0,5 km al 9,8%, con picco al 14,9%);
-Al km 153,6 Holstheide (1 km al 5,3%, con picco all'11,5%);
-Al km 160,7 S-Bocht Overijse (1,3 km al 4,2%, con picco al 5,7%);
-Al km 163,7 Hagaard (0,3 km al 10,2%, con picco al 13,5%);
-Al km 167,4 Hertstraat (0,7 km al 4,7%, con picco al 9,4%);
-Al km 172,4 Moskesstraat (0,5 km al 9,8%, con picco al 14,9%);
-Al km 175,6 Holstheide (1 km al 5,3%, con picco all'11,5%);
-Al km 182,7 S-Bocht Overijse (1,3 km al 4,2%, con picco al 5,7%);
-Al km 185,6 Hagaard (0,3 km al 10,2%, con picco al 13,5%);
-Al km 189,4 Hertstraat (0,7 km al 4,7%, con picco al 9,4%);
-Al km 194,3 Moskesstraat (0,5 km al 9,8%, con picco al 14,9%);
-Al km 197,5 Holstheide (1 km al 5,3%, con picco all'11,5%);
-Al km 204,6 S-Bocht Overijse (1,3 km al 4,2%, con picco al 5,7%);

Lo scatto di Evenepoel: Roglic e Yates ko, il momento decisivo

Tutti i settori in pavé

-Al km 123,6 Hertstraat;
-Al km 128,6 Moskesstraat;
-Al km 145,5 Hertstraat;
-Al km 150,5 Moskesstraat;
-Al km 167,4 Hertstraat;
-Al km 172,4 Moskesstraat;
-Al km 189,4 Hertstraat;
-Al km 194,3 Moskesstraat;

Tim Wellens, braccio al cielo e dedica a Goolaerts sul traguardo del Brabante

I favoriti

Come non puntare tutto (o quasi) su Tom Pidcock che l'anno scorso fece un capolavoro a Overijse, bruciando van Aert, in quella che è stata la sua prima vittoria in carriera su strada. Ma il britannico ha la stessa condizione del 2021? Nonostante qualche piazzamento di livello, non è lo stesso Pidcock e quindi non sarà il favorito unico per questa Freccia del Brabante. Con lui, infatti, c'è anche un certo Alaphilippe che da queste parti ha fatto un 2° nel 2019 alle spalle di van der Poel, per poi batterlo l'anno successo con una volata al cardiopalma.
Tra i favoriti anche Campenaerts, Hirschi e i due che si sono sfidati all'ultima edizione dell'Amstel Gold Race. Kwiatkowski, carichissimo dopo il successo a Valkenburg, e Cosnefroy che è giunto 8° l'anno scorso e 3° nel 2020. Non mancherà Evenepoel che si testerà sul pavé dopo aver provato a fare classifica generale al Giro dei Paesi Baschi, dove ha chiuso al 4° posto. Naesen, Gallopin, Cavagna, Coquard, Teuns, Valgren, Matthews e Politt sono gli altri 'papabili'.
Lato Italia arriviamo qui con corridori di livello come Cimolai, Nizzolo, Ballerini, Bagioli, Oldani, ma bisognerà vedere con che condizione si presenteranno a Leuven. Chi più chi meno, ha avuto diverse problematiche nel corso delle ultime settimane. La carta migliore da giocarsi sembra essere Matteo Trentin che l'anno scorso fece 3°. Da valutare però anche la sua condizione: fu molto brillante al Giro delle Fiandre, al servizio di Pogacar, meno all'Amstel quando non è riuscito a seguire i migliori ancora prima dell'ultimo Cauberg.
Pidcock, Alaphilippe *****
Kwiatkowski, Campenaerts, Cosnefroy, Hirschi ****
Evenepoel, Oliver Naesen, Politt, Matthews, Valgren, Trentin, Teuns, Coquard ***
Gallopin, Kamp, De Bondt, Oldani, Barguil, Würtz Schmidt, Wellens, Cavagna, Nizzolo **
Bakelants, Gilbert, Cimolai, Covi, Jetse Bol, Bagioli, Ballerini, Kron, Tratnik, Bonnamour, Godon, Fuglsang *

Alaphilippe vince il Brabante: che sprint con van der Poel

Albo d'oro degli ultimi anni

2021 Tom Pidcock,
2020 Julian Alaphilippe,
2019 Mathieu van der Poel,
2018 Tim Wellens,
2017 Sonny Colbrelli,
2016 Petr Vakoc,
2015 Ben Hermans,
2014 Philippe Gilbert,
2013 Peter Sagan,
2012 Thomas Voeckler,
2011 Philippe Gilbert,
2010 Sébastien Rosseler,

Van der Poel è uno spettacolo: sua la Freccia del Brabante, battuti in volata Alaphilippe e Wellens

Info utili

-Orario di partenza: 12.37,
-Orario d'arrivo: tra le 17.23 e le 17.52,
-Lunghezza: 205,1 km,
-Dislivello: 2034 metri,
-Muri: 25,
-Edizione: 62esima,

Botte da orbi! Pidcock attacca, van der Poel alla sua ruota

Parigi - Roubaix
Van Aert a Calp, ma Plugge: "Dobbiamo vedere se va tutto bene con il cuore"
11/04/2022 A 17:22
Ciclismo
Pogacar è il più pagato al mondo: Roglic fuori dalla top 10, Nibali 11°
19/03/2022 A 14:06