La Deceuninck Quick Step non riesce a completare il trittico di corse belghe della settimana dopo i successi di Sam Bennett alla Bruges-De Panne e Kasper Asgreen alla Saxo Bank Classic, con il team belga che si fa sorprendere dal ventaglio andato in scena ad inizio corsa, azionato da Matteo Trentin. Sam Bennett c'è, ma è solo, ma c'era anche Michael Matthews, c'era il favorito numero 1 van Aert, e c'erano ben tre italiani con Nizzolo, Trentin e Colbrelli a lottarsela fino all'ultimo metro. Sono in 24 ad andarsene, il gruppo non rimonta e la testa della corsa perde elementi muro dopo muro. Sam Bennett resiste fino all'ultimo Kemmelberg, ma poi viene staccato a causa dopo una crisi di stomaco. Nessuno ha il coraggio, e soprattutto, la forza per attaccare van Aert che gioca in superiorità numerica - con la presenza di uno splendido Van Hooydonck - e si decide tutto in volata. Gli italiani danno fondo alle loro energie, ma van Aert non si batte e si candida già per il Giro delle Fiandre.
Tutto il meglio del ciclismo LIVE su Eurosport: On Demand e senza pubblicità a metà prezzo per tutto l'anno

L'ordine d'arrivo

Giro d'Italia
Nibali, Froome, Pogacar: Giro o Tour? Cosa fanno i big?
18/02/2021 A 16:42
CorridoreTempo
1. Wout van Aert5h45'11''
2. Giacomo Nizzolost
3. Matteo Trentinst
4. Sonny Colbrellist
5. Michael Matthewsst
6. Stefan Küngst
7. Nathan Van Hooydonck+3''
8. Dylan van Baarle+52''
9. Antonhy Turgis+54''
10. Gianni Vermeersch+1'25''

È grande Italia, ma vince van Aert: rivivi lo sprint

Cronaca

Non mancano i tentativi di fuga nei primi km, ma la situazione cambia clamorosamente a causa del vento, con 21 corridori che restano in testa. C'è Sam Bennett, ma lo sprinter della Deceuninck Quick Step è solo con tutti i suoi compagni di squadra attardati. Ci sono Colbrelli, Nizzolo, Trentin e il favorito n° 1 di giornata van Aert che ha anche un compagno di squadra (Van Hooydonck). In superiorità numerica la BixeExchange di Michael Matthews che ha ben tre compagni da sfruttare nel percorso. Dietro provano a rientrare Deceuninck Quick Step, Grupama-FDJ (per Démare) e AG2R Citroën (per Van Avermaet), ma le tre squadre non lavorano in sintonia e dicono ben presto addio alla corsa.
Davanti nuova spaccatura sul secondo passaggio del Kemmelberg, visto il forcing fatto da Wout van Aert. Con lui restano il compagno di squadra Van Hooydonck, Michael Matthews (BixeExchange) che resta solo, Sam Bennett (Deceuninck Quick Step), Danny van Poppel (Intermarché-Wanty Gobert), Stefan Küng (Groupama-FDJ) e i tre gli italiani Giacomo Nizzolo (Qhubeka Assos), Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious) e Matteo Trentin (UAE Emirates). Sul terzo passaggio al Kemmelberg, questa volta dal versante di Ossuaire, provano ad alzare il ritmo Trentin e van Aert ma non si stacca nessuno. Sam Bennett resiste nonostante il muro, anche se non sembra troppo in condizione.

Wout van Aert e Matteo Trentin alzano il ritmo durante la fuga della Gent-Wevelgem

Credit Foto Getty Images

Bennett arranca e ai -16 dal traguardo e viene staccato dal gruppo di testa, come van Poppel, dopo una fiammata di Van Hooydonck che riduce a 7 il numero di corridori a caccia della vittoria. Van Aert sfrutta alla grande la superiorità numerica per controllare la corsa: l'unico che prova a partire è Küng, ma lo svizzero non va da nessuna parte. Si decide tutto in volata, ma non c'è niente da fare contro van Aert che batte Nizzolo, Trentin e Colbrelli con l'Italia che fa 2°, 3° e 4°.

Rivivi la Gent-Wevelgem On Demand (Contenuto Premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Ciclismo

Gent-Wevelgem | Prova maschile

00:00:00

Replica
Giro d'Italia
Giro d'Italia 2021: percorso e calendario di tutte le tappe
06/02/2021 A 02:11
Tour de France
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58