Ciclismo

Geraint Thomas: "Ognuno avrà la sua opportunità al Tour. Dispiacerebbe la partenza di Froome"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Tour de France 2018 winner Great Britain's Geraint Thomas holds a Welsh flag as he celebrates his overall leader yellow jersey on the podium after the 21st and last stage of the 105th edition of the Tour de France cycling race between Houilles and Paris C

Credit Foto Getty Images

DaOAsport
24/06/2020 A 17:45 | Aggiornato 24/06/2020 A 18:07

Dal nostro partner OAsport.it

Sta facendo molto discutere la presenza di tre capitani al via del Tour de France 2020 per il Team INEOS. Oltre al campione uscente Egan Bernal saranno schierati dallo squadrone britannico anche il quattro volte vincitore Chris Froome ed il vincitore del 2018 Geraint Thomas. Proprio il gallese, in un’intervista alla BBC, ha voluto ribadire che non ci sono troppi problemi nell’affrontare la corsa con tre punte e che sarà la meritocrazia a decidere. Le sue parole:

Per me è sempre lo stesso, provare ad arrivare al Tour nella miglior forma possibile e, se uno dei ragazzi sta meglio di me, aiutarlo, è il lavoro per cui siamo lì. Lo stesso vale al contrario. Sarà la strada a decidere. Penso che ognuno avrà la sua giusta opportunità, perché penso che ognuno possa avere una brutta giornata e ciò non significa che il suo Tour è improvvisamente finito. Abbiamo corso più volte il Tour con più capitani. Forse non è il miglior esempio, ma la prima volta è stata con Wiggins e Froome nel 2012 e sarebbe potuta andare meglio. Poi però abbiamo sempre fatto ciò che serviva e siamo sempre stati professionali. Sono fiducioso che questo possa continuare.
Ciclismo

Quintana sta bene dopo l'incidente: niente di rotto, 2 settimane di riposo verso il Tour de France

DA 4 ORE

Su una possibile partenza di Froome verso la Israel Cycling Academy: “Sì, in un certo senso colpisce anche me indirettamente e mi dispiacerebbe. Allo stesso tempo però non è che non dorma la notte perché ci pensi. Sono stato un suo compagno di squadra dal 2008, quindi ovviamente sarebbe bello continuare ad esserlo. Lavoriamo bene insieme, siamo onesti l’uno con l’altro, a volte brutalmente onesti. Ciò che sarà sarà, e sarà lui a decidere del suo futuro. Io mi preoccupo soltanto di scalare la prossima salita il più velocemente possibile“.

Brutta caduta per Geraint Thomas, bicicletta spezzata a metà e l’ex vincitore del Tour

00:00:54

Ciclismo

Tragedia nel ciclismo: muore Roberta Agosti travolta da un camion, si stava allenando con Marco Velo

DA 5 ORE
Ciclismo

Lo sfogo di Cassani: "Il Covid-19 mi ha fatto capire che forse lo sport fa male"

DA 10 ORE
Contenuti correlati
Ciclismo
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo