Era una crono a suo modo storica. Due corridori che partivano con lo stesso tempo: non era mai successo nella storia dei Grandi Giri. L'altra particolarità era legata all'etichetta, entrambi numeri 2 della propria squadra. Hindley era lo scudiero di Wilco Kelderman, Geoghegan Hart quello di Geraint Thomas. Il 25enne della Ineos Grenadiers si è trovato così a fare il capitano dopo l'infortunio di Thomas, Hindley si è ritrovato in testa dopo la debacle in salita di Kelderman. A spuntarla è stato quindi Geoghegan Hart che, nella squadra dei cronoman, ha saputo rifilare ben 39'' nella prova di Milano all'australiano. È stato comunque il Giro dei giovani con un netto ricambio generazionale, se consideriamo anche la tre settimane di Almeida che è riuscito a prendersi la 4a posizione della generale scavalcando Pello Bilbao. Insomma, non c'è più spazio per i vecchietti? Nibali chiude 7° e manca l'appuntamento con il 12° podio in carriera, Fuglsang 6° comunque lontanissimo. Arrivederci quindi al 2021 per i verdetti perché questa stagione è stata troppo particolare per capire se ci sarà qualche numero, ancora, della vecchia guardia. Complimenti, comunque, a Ganna che ottiene il suo 4° successo al Giro, pareggiando i conti con Démare.

L'arrivo di Hindley a Milano, ma il Giro lo vince Geoghegan Hart

Giro d'Italia
Giro d'Italia 2020: tutte le tappe da Monreale a Milano
25/10/2020 A 18:15

La classifica generale finale

CorridoreTempo
1. Tao Geoghegan Hart85h40'21''
2. Jai Hindley+39''
3. Wilco Kelderman+1'29''
4. João Almeida+2'57''
5. Pello Bilbao+3'09''
6. Jakob Fuglsang+7'02''
7. Vincenzo Nibali+8'15''
8. Patrick Konrad+8'42''
9. Fausto Masnada+9'57''
10. Hermann Pernsteiner+11'05''
11. Domenico Pozzovivo+11'52''
12. Rafal Majka+20'31''

Come finire al meglio il Giro? Keisse si mangia una bella pizza a Milano

Ganna batte ancora Dennis a cronometro

Si parte subito con i favoriti di questa crono, e Campenaerts fa segnare il primo tempo di riferimento con un 17'48'' per completare i 15,7 km da Cernusco sul Naviglio a Milano. Gli altri sono tutti dietro: 12'' per Cerny, 12'' anche per Chad Haga e 34'' per Dowsett. Arriva però il Campione del mondo in carica che brucia tutti come al suo solito: 17'16'' per Filippo Ganna che migliora di 32'' il tempo di Campenaerts. Tocca a Rohan Dennis, il vero rivale dell'italiano, ma l'australiano paga le fatiche delle ultime salite (dove ha piazzato record su record) e conclude la sua crono con un ritardo di 32'' dal suo compagno di squadra.

Filippo Ganna si prende anche Milano: 3a crono vinta per lui

Ganna in lacrime: "Ho vinto? È più importante la rosa di Geoghegan Hart"

Geoghegan Hart vince il Giro: 2° Hindley, 3° Kelderman

Cominciano a partire i migliori della classifica, con i vari Pozzovivo, Nibali e Fuglsang. C'è molta fatica e in qualche modo i tre riescono a finire il loro Giro d'Italia conservando le posizioni di partenza: Nibali chiude 7°, mancando il 12° podio in carriera in un Grande Giro (ma questo lo si sapeva già da qualche giorno). Chi fa un'ottima cronometro è invece João Almeida che chiude 4° dietro agli specialisti Ganna, Campenaerts e Dennis, riuscendo così a scavalcare Pello Bilbao per il 4° posto in classifica. Kelderman conferma il podio, poi è sfida tra Geoghegan Hart e Hindley. I due avevano lo stesso tempo prima della crono, ma si vede subito che il britannico ha qualcosa in più. A 6 km dal traguardo il corridore della Ineos ha già 20'' di vantaggio sul rivale che continua a spingere un rapporto troppo agile per stare al passo. Al traguardo saranno 39 i secondi di vantaggio per Geoghegan Hart che vince così il Giro d'Italia. La Ineos Grenadiers si era presentata per vincere con Geraint Thomas, ha chiuso con 7 vittorie di tappa e la maglia rosa di Geoghegan Hart. Un bilancio comunque molto positivo.

L'arrivo di Geoghegan Hart: è il 2° britannico a vincere il Giro dopo Froome

L'ordine d'arrivo

CorridoriTempo
1. Filippo Ganna17'16''
2. Victor Campenaerts +32''
3. Rohan Dennis+32''
4. João Almeida +41''
5. Miles Scotson+41''
6. Josef Cerny+44''
7. Chad Haga+44''
8. Brandon McNulty+46''
9. Kamil Gradek+47''
10. Jan Tratnik+47''
11. Wilco Kelderman+55''

Tutte le classifiche del Giro d'Italia 2020

Rivivi la tappa 21 in VOD (Contenuti Premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Ciclismo

Giro d'Italia | 21a tappa

Cernusco sul Naviglio-Milano (crono, 15,7 km) | Commento italiano | Versione integrale

04:00:02

Replica
Giro d'Italia
L'Albo d'oro del Giro: tutti i vincitori dal 1909 al 2019
25/10/2020 A 18:14
Giro d'Italia
Giro d'Italia 2020: ritiri, non partenti e squalificati
25/10/2020 A 17:43