Un vero e autentico show. Questo è stato per noi l'azione di Egan Bernal che ha sbaragliato la concorrenza con il suo attacco sullo sterrato, nella salita finale di Campo Felice. Un attacco non studiato a tavolino secondo Tosatto, il ds della Ineos Grenadiers, a cui bastava non perdere terreno, tanto da poter lasciare la maglia rosa a Valter (la nuova classifica). Ma il ritmo di Moscon era stato troppo per tutti, che sarebbe stato un peccato non finalizzarlo con qualcosa di importante. Bernal aveva visto la fatica che stavano facendo Valter, Simon Yates e anche lo stesso Evenepoel. Perché non partire?

Classifiche e risultati

| Da Torino a Milano: il percorso del Giro | La classifica generale | L'Albo d'oro del Giro |
Giro d'Italia
Giro d'Italia: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
08/05/2021 A 21:47

Bernal fa il fenomeno! Tappa e maglia, Ciccone secondo: rivivi l'arrivo

Bernal fa un buco nello sterrato: tutti i rivali pagano dazio

Ecco che Bernal parte secco a 500 metri dal traguardo, scavalca il duo Bouwman-Bouchard che vorrebbe giocarsi la tappa, e va a vincere in solitaria conquistando il suo primo successo in un Grande Giro. Niente male per uno che era in dubbio per il mal di schiena.
Non ha già vinto il Giro, perché la sua azione lo ha portato a guadagnare 7'' su Vlasov e Ciccone, 10'' su Evenepoel e 12'' su tutti gli altri, ma è un altro segnale che il colombiano ha lanciato. E si è preso la maglia rosa. Bernal è diventato inoltre il quinto colombiano a indossare la rosa dopo Rigoberto Uran, Nairo Quintana, Esteban Chaves e Fernando Gaviria.
Segui il Giro d'Italia LIVE su Eurosport Player e Discovery+: scopri l'offerta bomba
https://i.eurosport.com/2021/05/17/3134381.jpg

I numeri di Bernal

Numeri impressionanti quelli di Bernal che ha prodotto 560 watt di potenza per circa un minuto (per 54 secondi), sullo sterrato, durante il suo attacco (in un tratto all'8,2%). Solo Ciccone gli aveva risposto, ma anche l'abruzzese ha dovuto abdicare vista l'azione dirompente di Bernal. Il tutto su un tratto di sterrato lungo 1600 metri, su una salita di 1a categoria dove era posto l'arrivo di giornata. Parliamo di una salita di 6,6 km al 5,8% di pendenza media, con punte al 12%. Essere riusciti a produrre 560 watt per quasi un minuto, a fine tappa, è stato qualcosa di impressionante. 710 watt è stato il massimo sforzo, andando ad una velocità media del 23,7 km/h in quel minuto con un picco di 36,4 km/h. E chi lo batte?

Bernal in lacrime: "Un sogno vestire la maglia rosa anche per un giorno"

Giro d'Italia
Il film del Giro: le tappe e i risultati da Torino a Milano
03/05/2021 A 16:07
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53