Toh chi si rivede. Di nuovo in corsa Tim Merlier che aveva lasciato il Giro d'Italia nel primo giorno di riposo a causa di problemi intestinali. Il belga aveva vinto la prima volata di Novara, e indossato per qualche giorno la maglia ciclamino di leader della classifica a punti. Poi i problemi in salita e le difficoltà riscontrate nella tappa di Foligno, messo ko dall'andatura della Bora Hansgrohe nella salita di Valico della Somma. Quella volta vinse Sagan e Merlier capì che avrebbe avuto delle difficoltà. Oggi il corridore dell'Alpecin Fenix si è ripresentato alla Ronde van Limburg vincendo senza problemi. A ma allora poteva continuare il Giro? Si sprecano i commenti sui social contro la scelta del belga di ritirarsi, vincente - da altre parti - una settimana dopo. Però Merlier aveva una motivazione ben diversa da quella di Caleb Ewan...

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Tim Merlier4h41'35''
2. Daniel McLayst
3. John Degenkolbst
4. Reinardt Janse van Rensburgst
5. Bram Weltenst
6. Milan Mentenst
7. Stan Van Trichtst
8. Boy van Poppelst
9. Jérémy Lecroqst
10. Rory Townsendst
DNF Brent Van Moer-
Giro d'Italia
Giro d'Italia: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
08/05/2021 A 21:47

Clamoroso! Van Moer sbaglia strada prima del traguardo e vince Merlier

Classifiche e risultati

| Da Torino a Milano: il percorso del Giro | La classifica generale | L'Albo d'oro del Giro |

Cronaca

Semiclassica belga che si snoda da Hasselt a Tongeren per 199,8 km; non proprio una passeggiata. Parte un tentativo di fuga bello corposo, ma viene annullato dal gruppo a 50 km dal traguardo. Al lavoro la Lotto Soudal per Degenkolb, l'Intermarché-Wanty-Gobert per van Poppel, la Qhubeka Assos per van Rensburg ma anche e soprattutto la Alpecin Fenix di Merlier, con il grande impegno di David van der Poel, fratello maggiore del più famoso Mathieu. La formazione norvegese della Uno-X Pro Cycling Team forza però un'altra fuga con diversi scatti.
I corridori ci provano nei tratti di pavé disseminati nel percorso, ma l'unico a resistere è Brent Van Moer che arriva con poco più di 10'' di margine all'ultimo km. È difficile, ma non impossibile. Sempre che non tu sbagli strada... Il corridore belga infatti è sorpresa dall'indicazione dell'addetto alla segnaletica e segue la moto nella via parallela, trovandosi completamente fuori strada. Da dietro spunta il gruppo e sarà volata: a questo punto tocca a Degenkolb, ma lo fulmina con facilità Merlier che si mette alle spalle McLay, il tedesco della Lotto Soudal e van Rensburg. Nuovo successo per lo sprinter dell'Alpecin Fenix, ma che beffa per Van Moer che a questo punto non finisce nemmeno la gara.
Segui il Giro d'Italia LIVE su Eurosport Player e Discovery+: scopri l'offerta bomba

Merlier brucia Nizzolo e Viviani a Novara: rivivi la volata

Giro d'Italia
Il film del Giro: le tappe e i risultati da Torino a Milano
03/05/2021 A 16:07
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53