Doveva esserci il primo scossone in classifica generale e siamo stati ripagati. Certo, non sono distacchi pesantissimi, ma si muove qualcosa di importante. Abbiamo innanzitutto risposte importanti: Egan Bernal c'è! Il colombiano prima lascia partire Landa e Vlasov, poi si mette in prima persona e guida il gruppetto dei big all'arrivo di Sestola. Gruppetto dove non figura gente come Evenepoel, Bardet, Simon Yates che perde 11''. Ripetiamo, non sono tantissimi, ma il corridore della Ineos lancia già un segnale in vista del prosieguo del Giro. Ancora più indietro Pozzovivo, Nibali (ma ce lo aspettavamo visto le condizioni nelle quali si è presentato al Giro), Buchmann, Bennett, mentre è già fuori dei giochi João Almeida che prende più di 5 minuti. Pimpante invece Giulio Ciccone che era stato il primo dei big a partire e ha rosicchiato qualcosa dopo la cronometro da dimenticare di qualche giorno fa. È stato però il giorno di Alessandro De Marchi che era entrato nella fuga di 25 ad inizio tappa. Il corridore della Israel ha resistito fino all'ultimo, ma è stato battuto da Dombrowski. Poco male: è esploso in lacrime di gioia al termine della frazione, ad attenderlo c'era una magnifica maglia rosa.

De Marchi in lacrime: il Rosso di Buja veste la maglia rosa

La nuova classifica generale

Giro d'Italia
Giro d'Italia: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
08/05/2021 A 21:47
CorridoreTempo
1. Alessandro De Marchi13h50'44''
2. Joe Dombrowski+22''
3. Louis Vervaeke+42''
4. Nélson Oliveira+48''
5. Attila Valter+1'00''
6. Nicolas Edet+1'15''
7. Aleksandr Vlasov+1'24''
8. Remco Evenepoel+1'28''
9. Alberto Bettiol+1'37''
10. Hugh Carthy+1'38''
11. Egan Bernal+1'39''

De Marchi: "La maglia rosa? Un sogno per noi italiani"

Classifiche e risultati

| Da Torino a Milano: il percorso del Giro | La classifica generale | L'Albo d'oro del Giro |

25 corridori in fuga: Filippo Ganna tira il gruppo

Occhio alle fughe e i primi a rompere gli indugi sono Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert) e Campenaerts (Qhubeka Assos). Ai due si uniscono altri 23 corridori, in una fuga difficile da gestire per il gruppo maglia rosa. Molte squadre dei big, infatti, hanno piazzato almeno un uomo: la Trek di Ciccone e Nibali ci ha messo de Kort, Mosca e Ghebreigzabhier, la Deceuninck di Evenepoel e Almeida è riuscita ad inserire Serry. E così altre squadre, solo l'Astana, la Jumbo Visma, l'Education Nippo e la Ineos restano compatte in gruppo. Ecco che a tirare sono proprio l'Astana di Vlasov e la Ineos Grenadiers di Bernal, con la maglia rosa Filippo Ganna in testa a fare il ritmo. Vantaggio dei 25 al comando che supera i 6 minuti, ma Astana e Ineos - appunto - riescono a limitare la fuga prima dell'inizio delle salite di giornata.

Filippo Ganna tira il gruppo durante la tappa di Sestola - Giro d'Italia 2021

Credit Foto Getty Images

Segui il Giro d'Italia LIVE su Eurosport Player e Discovery+: scopri l'offerta bomba

A Dombrowski la tappa, a De Marchi la maglia

Dopo il primo GPM di giornata, il Castello di Carpineti, attaccano in discesa Juul-Jensen (BikeExchange) e il duo dell'Intermarché Hermans-Taaramäe. I tre guadagnano circa due minuti sugli ex compagni di fuga, mantenendo 7 minuti sul gruppo. Sul Montemolino restano davanti Taaramäe e Juul-Jensen, inseguiti dal quartetto De Marchi-Vervaeke-Edet-Dombrowski. I due di testa però non mollano, mentre in gruppo arriva la Bahrain di Landa e Bilbao a fare il ritmo. Ormai il gruppo non può più rientrare per la vittoria di tappa, mentre Taaramäe sogna il colpaccio tappa+maglia. Sul Colle Passerino, però, i due di testa smettono di pedalare e da dietro rimontano De Marchi e Dombrowski. Grande sforzo di De Marchi, anche lui in odore di maglia rosa, ma Dombrowski ne ha di più e stacca tutti per vincere in solitaria a Sestola. 13'' il ritardo per De Marchi, quanto basta per prendersi la rosa.

De Marchi si prende la rosa! 2° dietro Dombrowski, rivivi l'arrivo

Landa attacca, Bernal risponde. Evenepoel e Yates no

Dopo il grande lavoro della Bahrain Victorius ecco che parte Landa, che va subito a riprendere Giulio Ciccone, il primo a rompere gli indugi. Si susseguono altri scatti: c'è Vlasov, ma rispondono presente anche Bernal e Hugh Carthy. Si stacca addirittura João Almeida che prenderà più di 5 minuti al traguardo. Anche Evenepoel e Simon Yates sembrano soffrire l'acqua e il freddo e Bernal prova a tirare il gruppetto di big per guadagnare il più possibile. Guadagneranno 11'', ma è comunque un bel segnale per le prossime tappe. Più staccati invece Pozzovivo e Nibali.

Bernal alla riscossa: guadagna su Simon Yates e Evenepoel

"Almeida dice ciao ciao al Giro": 4'21'' il suo ritardo dai big

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Joe Dombrowski4h58'36''
2. Alessandro De Marchi+13''
3. Filippo Fiorelli+27''
4. Louis Vervaeke+29''
5. Jan Tratnik+29''
6. Attila Valter+44''
7. Nicolas Edet+49''
8. Nélson Oliveira+57''
9. Rein Taaramäe+1'33''
10. Christopher Juul-Jensen+1'36''
11. Egan Bernal+1'37''
CHI VINCE IL GIRO 2021?

Rivivi la 4a tappa del Giro d'Italia On Demand (Contenuto Premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Ciclismo

Giro d'Italia | 4a tappa

00:00:00

Replica
Giro d'Italia
Il film del Giro: le tappe e i risultati da Torino a Milano
03/05/2021 A 16:07
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53